rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Attualità

Il "figlio del vento" protagonista in piazza per una domenica

Domenica 22 gennaio l’evento dedicato a uno dei prodotti tipici del territorio torna nel segno della tradizione dopo due anni di stop. Attese più di 1000 persone per degustare broccoli, olio e l’orzo del Bleggio, grande novità di quest’anno

Dopo due anni di stop, domenica 22 gennaio torna nel segno della tradizione la Festa del Broccolo di Torbole, l’evento gastronomico, organizzato dal Comitato del Broccolo di Torbole, dedicato a uno dei prodotti tipici del Garda Trentino e dell’offerta culinaria locale, noto per la sua tipicità e le sue caratteristiche organolettiche eccellenti.

conferenza stampa Figlio del vento

La manifestazione, che si svolgerà dalle ore 12 alle 15 tra il porto di Torbole e piazza Lietzmann, è stata presentata martedì 17 gennaio, in conferenza stampa presso l’Hotel Lago di Garda di Torbole alla presenza, tra gli altri, del Sindaco del Comune di Nago-Torbole Gianni Morandi, della Vicesindaco del Comune di Nago-Torbole Sara Balduzzi, dell’Assessore alla viabilità e alla sicurezza del Comune di Nago-Torbole Fabio Malagoli, del Presidente di Garda Dolomiti Azienda per il Turismo S.p.A. Silvio Rigatti, del Presidente del Comitato del Broccolo di Torbole Francesco Mandelli, del Vicepresidente del Comitato del Broccolo di Torbole Claudio Mandelli e dei produttori del broccolo di Torbole Aldo Rosà, con la moglie Letizia, e Luca Rigatti, quest’ultimo rappresentante locale di Slow Food.

"Finalmente dopo due anni riusciamo a riorganizzare questo importante evento, reso possibile solo grazie al sostegno delle associazioni torbolane, tra le quali Consorzio Cento, la sezione locale dell’Associazione Nazionale degli Alpini, Associazione Galeeando e il Comitato Sbigolada Torbolana - ha esordito il Presidente del Comitato del Broccolo di Torbole Francesco Mandelli. - Questa festa è possibile grazie anche all’ottimo tessuto locale che permette di non richiedere finanziamenti: ciò che riceveremo in più dalla vendita dei biglietti, andrà diviso tra le organizzazioni partecipanti che investiranno i proventi su altre manifestazioni".

Nonostante le temperature anomale di novembre, i broccoli raccolti dai produttori locali quest’anno sono stati circa 150.000, con l’aggiunta di qualche migliaio dai privati. Di questi, circa 300 verranno preparati in occasione dell’evento al quale sono attese più di 1000 persone.

Tutti i dettagli sull'evento

"Il broccolo di Torbole è un prodotto della terra molto importante per tutto il nostro territorio, che ben si sposa con il nostro oro verde, l’olio del Garda. Ringrazio tutti i volontari e i produttori che rendono possibile questa festa, che si presenta come la sintesi di quello che si produce sul territorio durante l’anno, dal broccolo all’olio" - ha dichiarato il Presidente di Garda Dolomiti Azienda per il Turismo S.p.A. Silvio Rigatti. A fargli eco il Sindaco del Comune di Nago-Torbole Gianni Morandi il quale ha sottolineato "l'importanza dello studio dedicato proprio al broccolo di Torbole che conferma le proprietà antiossidanti e antitumorali dell'ortaggio, che spiccano particolarmente grazie al periodo in cui viene prodotto".

Il broccolo di Torbole, protagonista del menu, sarà accompagnato da altri preziosi prodotti locali che ne esalteranno il gusto delicato: dall’olio extravergine d’oliva dell’Associazione Agraria e dei produttori locali - proposto inoltre dagli assaggiatori Evo Trentino presso il loro stand in Piazza Lietzmann -, all’orzo del Bleggio, grande novità di quest’anno che simboleggia il connubio perfetto tra le diverse peculiarità gastronomiche dell’ambito. E ancora crostoni con pesto di foglia, fagottini alle mele trentine, vino dell’Associazione Agraria di Riva del Garda, acqua e caffè. I piatti sono preparati dallo chef Rolando Montagni, coadiuvato da altri tre cuochi.

Definito il “figlio del vento”, grazie al Pelèr che crea un microclima ideale per la sua crescita nel pieno inverno trentino e impedisce la formazione di brina e ghiaccio sulle infiorescenze, il broccolo di Torbole è tutelato come Presidio Slow Food. Il prestigioso riconoscimento mira alla valorizzazione dell’ortaggio e alla sua salvaguardia sul territorio, a difesa della biodiversità. Per l’occasione, sempre nella giornata di domenica, l’associazione Slow Food organizzerà la visita ai campi del Presidio in compagnia dei produttori alle ore 14:30 (è consigliata la prenotazione all’indirizzo slowfoodadigegarda@gmail.com).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "figlio del vento" protagonista in piazza per una domenica

TrentoToday è in caricamento