Scuole chiuse, quasi una tonnellata di cibo destinato alle mense donato ai bisognosi

Latticini, frutta, verdura, carne e uova sono stati ceduti a TrentinoSolidale Onlus

Cibo donato (foto Comune di Trento)

Quasi 900 chili di alimenti freschi, che dovevano servire per preparare i pasti nelle mense scolastiche, sono stati donati a TrentinoSolidale, onlus che li ha distribuiti ai cittadini più bisognosi.

Ad essere ceduti all'associazione sono stati latticini, frutta, verdura, carne e uova che erano destinati al pranzo dei bambini degli asili, ma che vista la chiusura temporanea delle scuole per l'emergenza sanitaria in corso, sarebbero andati sprecati. Trentino Solidale ne ha curato la distribuzione capillare ai soggetti più fragili, attraverso i consueti canali. 

"Ecco un esempio - scrive il Comune di Trento - di come sia importante, anche in una situazione di emergenza, unire le forze e affrontare al meglio il tema della riduzione dello spreco alimentare: uno degli obiettivi del Progetto Nutrire Trento". Il progetto, nato nel 2017, ha  il triplice obiettivo di promuovere un consumo più consapevole, sensibilizzare a una produzione più sostenibile e accorciare le distanze tra produttore e consumatore, tra città e campagna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

Torna su
TrentoToday è in caricamento