rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Attualità Centro storico / Piazza Dante

Test rapidi a pagamento in farmacia: da oggi si può, prezzo massimo per legge

Una delibera della Giunta provinciale stabilisce il prezzo massimo, inoltre le farmacie dovranno comunicare l'esito all'Azienda sanitaria provinciale

Test antigenici rapidi nelle farmacie trentine anche a pagamento. Lo prevede la deliberazione approvata dalla Giunta provinciale venerdì 22 gennaio. La Giunta, su indicazione dell'assessore alla salute Stefania Segnana, ha stabilito un ampliamento del servizio già offerto dalle farmacie, ma finora solamente su prescrizione medica e gratuitamente.

Fino ad ora chi voleva effettuare un test rapido a pagamento poteva rivolgersi esclusivamente ad alcune realtà private, solitamente laboratori di analisi, con prezzi soggetti al libero mercato. Questa possibilità, naturalmente, rimane e continua ad essere l'unica, senza prescrizione medica, per il tampone molecolare.

Nei prossimi giorni ci sarà dunque la possibilità di effettuare test a pagamento ai soggetti asintomatici, e non in quarantena, che non appartengono a categorie a rischio per esposizione lavorativa e nemmeno contatti di caso sospetto, ma che abbiano la volontà di sottoporsi a test a pagamento per scelta personale o per attività di screening d’iniziativa privata.

Le farmacie, precisa una nota, potranno applicare un prezzo massimo di 30 euro. Inoltre il servizio dovrà essere svolto in orari diversi rispetto a quelli dedicati ai test gratuiti prescritti dal medico. Le farmacie sono tenute al rispetto delle linee guida tecnico-scientifiche, degli aspetti relativi alla sicurezza e delle norme igieniche e sanitarie dei locali. Inoltre dovranno fornire un flusso distinto di dati sul numero dei tamponi eseguiti all’Apss, con segnalazione dei rispettivi esiti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Test rapidi a pagamento in farmacia: da oggi si può, prezzo massimo per legge

TrentoToday è in caricamento