Attualità Centro storico / Via Andrea Pozzo

Scuola al via, sindacati: "Che fine hanno fatto i test sierologici agli autisti?"

Annunciati il 9 agosto, non si sono ancora visti, e nemmeno le pareti di plexiglass per isolare gli autisti. La denuncia dei sindacati

La divisione tra la cabina di guida e la zona passeggeri, non a Trento

Test sierologici a tutti gli autisti del trasporto pubblico prima dell'inizio della scuola. L'annuncio era stato dato dal presidente della Provincia Maurizio Fugatti in piena estate, per la precisione il 6 agosto, quando si iniziava a parlare di come sarebbe stato il rientro in classe. Il "giorno fatidico" è arrivato. Oggi, 14 settembre, la campanella è suonata per 70.000 ragazzi e ragazze, ma dei test agli autisti è rimasto solamente l'annuncio.

A denunciarlo sono le tre sigle sindacali del trasporto pubblico trentino, Filt, Fitt e Faisa. "Al grido di “viaggiare sicuri è un diritto. Farvi viaggiare sicuri è un nostro dovere” l’azienda dedica giustamente tempo e risorse alla sanificazione e alla pulizia dei mezzi, ma si può dire altrettanto per quanto riguarda la prevenzione e promozione della salute dei propri addetti?" si chiedono i tre segretari, che spiegano di aver chiesto chiarimenti alla Provincia il 18 agosto e successivamente il 9 settembre, pochi giorni fa.

"La possibilità di effettuare i test rimarrà dunque un miraggio come l’installazione, da noi richiesta a febbraio, delle pareti in plexiglass destinate a proteggere il posto guida a bordo dei mezzi extraurbani? Anche su questo fronte c’è solo il silenzio e ancora una volta non rimane che constatare come in tempi di campagna elettorale sia più facile promettere che mantenere", conclude la nota.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola al via, sindacati: "Che fine hanno fatto i test sierologici agli autisti?"

TrentoToday è in caricamento