menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allagamenti, alberi schiantati ed esondazioni: decine di interventi dei vigili del fuoco

Il centro di Mezzolombardo si è totalmente allagato nella giornata di sabato. Chiusa la strada per Passo Pordoi fino alla tarda mattinata di domenica

Come annunciato dalle previsioni, violenti temporali si sono abbattuti sul Trentino da giovedì notte fino a sabato. E le conseguenze non hanno tardato a farsi sentire: decine sono stati gli interventi dei vigili del fuoco per allagamenti, smottamenti ed esondazioni di torrenti. Anche per domenica, giornata in cui sono previste precipitazioni diffuse, rimane l'allerta.

In particolare, i pompieri sono accorsi per  esondazioni e smottamenti a San Martino di Castrozza, per alberi caduti al suolo ed esondazioni in val di Fassa e per allagamenti a Mezzolombardo - dove l'intero centro è rimasto sommerso dall'acqua - e sulla A22, all’altezza di Villa Lagarina, di Tenna e Pergine, dove non ci sono state conseguenze per la viabilità.

Chiusa a causa di smottamenti fino alla tarda mattinata di domenica è invece la strada per passo Pordoi. A Pomarolo, inoltre, il nubifragio ha scoperchiato un tetto; mentre a Moena vige il divieto di utilizzare l'acqua del rubinetto per uso alimentare, come da ordinanza del sindaco Edoardo Felicetti. In Alto Adige invece una donna è morta dopo essere stata colpita da un fulmine durante una gara di corsa in montagna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento