Centri tamponi sul territorio: i comuni si organizzano e cercano volontari

A muoversi sono i comuni della Valle dei Laghi: si cercano medici e infermieri che vogliano mettersi a disposizione gratuitamente

Il centro tamponi a Trento Sud, foto: Apss

Centri tamponi sul territorio: i comuni trentini iniziano ad organizzarsi in autonomia. A  lanciare l'appello su Facebook sono i comuni di Madruzzo, Cavedine e Vallelaghi, che cercano personale professista volontario per ua possibile apertura di un centro locale per tamponi covid-19.

La possibilità è contenuta nell'acordo siglato dalla Provincia con il Consirzio Comuni Trentino circa tre settimane fa. L'accordo prevede che l'Azienda sanitaria raccolga i tamponi per l'analisi, ma la gestione è lasciata ai singoli comuni. "Il primo passo - si legge nela nota - passa quindi obbligatoriamente dall'individuazione di personale volontario professionale che sia disponibile a mettere a disposizione il proprio tempo per questa importante attività". Medici, quindi, e infermieri, anche in pensione, che vogliano impegnarsi a favore della comunità. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cashback di Stato, i rimborsi entro marzo e il "bug" dell'App Io

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Impianti sciistici ancora nelle incertezze, Ghezzi: «Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in zona arancione. E chi viene in Trentino?»

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

Torna su
TrentoToday è in caricamento