Il suono dei libri: boom di download per il Muse, ecco come scaricare gli audio-libri

Superati i 4.000 download per l’iniziativa del Muse sostenuta da Itas

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

Grande successo per “Il suono dei libri”, l’iniziativa realizzata dal MUSE – Museo delle Scienze di Trento con il sostegno di ITAS, rivolta soprattutto ai bambini. I primi audio-libri, già disponibili sul canale Spreaker del Muse (https://www.spreaker.com/user/muse-on-air) sono stati seguiti da oltre 4.000 ascoltatori. Le storie narrate, lette e interpretate ad alta voce, accompagnano grandi e piccini in viaggi lontani, alla scoperta degli animali e delle avventure del bosco. Un appuntamento a cadenza settimanale, ogni giovedì alle 17.30, che invita i più piccoli a sprigionare la propria immaginazione: l’invito è quello di disegnare durante l’ascolto e inviare le proprie creazioni all’indirizzo mail: storieadisegni@muse.it. ITAS ha sostenuto con entusiasmo l’iniziativa che, dedicata in particolare ai più piccoli, sta contribuendo a supportare le famiglie in questo periodo di forzata inattività. Grazie alle storie e alle attività collegate infatti, bambini e genitori vengono coinvolti in un vero e proprio gioco educativo che li aiuta a sviluppare creatività, fantasia e attenzione. La rassegna "sonora" si è aperta con “Il segno dello stambecco”, di Giorgia Cappelletti, una storia ambientata nel sito archeologico di Riparo Dalmeri (Piana di Marcesina, a Grigno), che ci riporta al tempo dei cacciatori paleolitici. A seguire, sono andate in onda le letture sonore di "Shinta il lupo", che parla dell'incontro tra una bambina e un lupo sulle rive dei laghetti del Colbricon, nel Lagorai, "La magia del flauto", ambientata a Riparo Gaban (Martignano, TN), "La mia amica ape Rina" di Alessio Kogoj, che racconta l'amicizia tra un apicolture e Rina, un'ape straordinaria, "Il gigante bianco", di Maria Liana Dinacci, l'avventuroso viaggio di due fratelli, Olivia e Tobia, alla scoperta delle vette alpine tra neve, freddo e mirabolanti scoperte, e "La prova di Keira", ambientata nell'antico villaggio palafitticolo del lago di Ledro.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento