rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Attualità San Giuseppe / Via San Pio X

Niente più studentato alla "Nave" di via San Pio X

Rossi (Azione) denuncia la marcia indietro di Itea: "Quali alternative per gli studenti?"

Nell'accordo originario, sottoscritto nel novembre del 2018 da Opera Universitaria di Trento e Itea (Istituto trentino edilizia abitativa), la "Nave" in via San Pio X sarebbe divuta diventare uno studentato. Un passaggio al tempo accolto con grande favore per due motivi: il complesso era destinato ad edilizia pubblica ma era da anni inutilizzato, e avrebbe dato un impulso alla soluzione del problema della locazione per gli studenti in città garantendo almeno 130 posti.

L'accordo prevedeva da parte di Opera la messa a disposizione di alcuni immobili di proprietà: la residenza di via Borino 61 e 63, gli appartamenti in via Caproni 19. Itea avrebbe messo invece a disposizione per la permuta l'immobile "La Nave" in via San Pio X.

Inoltre mediante specifica delega, Itea si impegnava ad effettuare i lavori di demolizione e ricostruzione dell’immobile di propria proprietà, secondo la formula “chiavi in mano” e sulla base dei finanziamenti messi a disposizione da parte di Opera Universitaria previo accordo con la Provincia Autonoma di Trento. Sulla base di tale accordo Opera Universitaria ha inserito tale progettualità nei piani di investimento 2020 – 2021 – 2022 – 2023. Entrambi i piani sono stati approvati dalla Provincia con apposita delibera.

"Ora si apprende dalla presidente Francesca Gerosa che Itea non intende più dar corso al protocollo" scrive in un'interrogazione il consigliere di Azione Ugo Rossi. "La marcia indietro di Itea, se confermata, mette in difficoltà la programmazione di Opera Universitaria per il miglioramento della dotazione dei posti letto per studenti di cui è evidente la necessità. Le cronache di questi giorni  - conclude il consigliere - sono piene di evidenze sulla difficoltà degli studenti di reperire alloggi sul mercato privato sia per la scarsa disponibilità che per il prezzo".

Nell'interrogazione, Rossi chiede se la Giunta sia a conoscenza del cambio di rotta annunciato da Itea, quali siano le sue motivazioni, se esistano soluzioni alternative, e cosa si intenderà realizzare sul fabbricato della 'Nave'.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente più studentato alla "Nave" di via San Pio X

TrentoToday è in caricamento