rotate-mobile
Solidarietà

Dalla spedizione in Moldavia all'accoglienza in provincia: il Trentino in campo per l'Ucraina

Dal 27 febbraio il Cinformi ha assistito 1.477 persone ora ospitate da privati mentre nelle strutture provinciali ci sono 203 profughi ucraini

Dopo la prima notte trascorsa a Budapest, è ripreso all'alba di martedì 22 marzo il viaggio della colonna mobile della Protezione civile trentina e altoatesina in direzione di Bucovina, in Romania. L'arrivo in Moldavia, dove sarà consegnato il materiale per allestire un campo profughi per circa 500 persone in fuga dall’Ucraina, è previsto per domani. La destinazione è a circa 30 chilometri da Chi?in?u, capitale del Paese, ad appena 180 chilometri da Odessa, in Ucraina.

Ventitré anni dopo il Kosovo, la Protezione civile in viaggio per la Moldavia

Nel frattempo, prosegue l'accoglienza trentina dei profughi ucraini. Secondo i dati forniti da Cinformi e aggiornati alle 8 del 22 marzo sono 203 le persone presenti nelle strutture del sistema Cinformi nell'ambito del protocollo di intesa col Commissariato del Governo. In totale dal 27 febbraio sono passate 1.477 persone dal Cinformi e ora ospitate da privati. 

Grazie alla solidarietà dei trentini, sono stati messi a disposizione 2.785 posti letto in tutto il territorio provinciale, attraverso manifestazioni di interesse dall’ambito pubblico e da quello privato. Di questi, 838 posti letto sono resi disponibili nelle famiglie, 250 sono in uso a Cinformi e 150 sono oggetto di contrattazione da parte di Cinformi con enti pubblici e privati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla spedizione in Moldavia all'accoglienza in provincia: il Trentino in campo per l'Ucraina

TrentoToday è in caricamento