rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Attualità

Olimpiadi 2026, nasce una società ad hoc per le infrastrutture

Solo nel prossimo bilancio ci sono 324 milioni per le opere. Fugatti: "Giochi determinanti per il Trentino"

Sarà una società costituita ad hoc, la "Infrastrutture Milano Cortina 2020-2026 spa", ad occuparsi delle opere collegate ai Giochi olimpici invernali. La società è stata costituita a Roma lunedì 22 novembre, nella sede del ministero delle infrastrutture. Presenti il presidente della Provincia di Trento Maurizio Fugatti, il ministro Enrico Giovannini, Filippo Giansante in rappresentanza del ministero dell’economia e delle finanze, il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, il vicepresidente della Provincia autonoma di Bolzano Daniel Alfreider. 

"Un momento importante - così il presidente Fugatti - perché sappiamo quanto le Olimpiadi invernali 2026 saranno determinanti per il Trentino: per quanto riguarda le numerose discipline previste sul nostro territorio (come il trampolino, il fondo e il pattinaggio su ghiaccio ndr), ma soprattutto in un’ottica di prospettiva in chiave turistica, sportiva nonché di crescita economica per tutto il contesto trentino".

"Adesso inizia per davvero la partita - commenta Fugatti - ed i territori devono saperla interpretare da protagonisti, mettendo a frutto l’impegno speso in questi anni di preparazione e puntando a realizzare quegli interventi concreti ed indispensabili per rendere il nostro Paese all’altezza della sfida ed al tempo stesso gettare nuove fondamenta su cui costruire ripresa e fiducia".

Nel corso della riunione, presieduta dal viceministro Alessandro Morelli, delegato del ministro Giovannini per la materia, sono stati esaminati il nuovo quadro finanziario che beneficia delle ulteriori risorse programmate, lo stato dell’arte degli interventi infrastrutturali e degli impianti sportivi, l’operatività della società stessa.

Riguardo ai finanziamenti a livello nazionale, come precisa il ministero, il disegno di legge di bilancio per il 2022 assegna 324 milioni per gli anni 2022-2025 al completamento di opere già previste e per altri interventi infrastrutturali che dovessero rendersi necessari. La legge di bilancio per il 2020 aveva già stanziato un miliardo di euro per la realizzazione delle opere infrastrutturali per l’evento sportivo internazionale e la legge di bilancio per il 2021 aveva disposto 145 milioni di euro come contributo statale per gli impianti sportivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olimpiadi 2026, nasce una società ad hoc per le infrastrutture

TrentoToday è in caricamento