rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Attualità

Soccorso alpino e speleologico, Walter Cainelli rimane presidente

Rimarrà in carica fino al 2025. Tra gli obiettivi: "La formazione sanitaria di tutte le socie e i soci che prestano le prime cure agli infortunati" e "la valorizzazione dei gruppi giovani"

Walter Cainelli è stato riconfermato presidente del soccorso alpino e speleologico trentino, su proposta unitaria della direzione provinciale, per continuare il lavoro impostato nel precedente mandato. In carica dal dicembre 2020, Cainelli rimarrà presidente per tre anni, fino al 2025.

L’ha deciso l’assemblea provinciale svoltasi giovedì 17 marzo. Hanno votato i capostazione e i vicecapostazione delle 34 stazioni territoriali trentine, i delegati e i vicedelegati delle 8 zone amministrative. Ad aprire l’assemblea c’era l’assessore provinciale a Istruzione, università e cultura Mirko Bisesti.

Assemblea elettiva soccorso alpino e speleologico trentino-2

Cainelli, classe 1970, originario di Sopramonte, è socio del soccorso alpino e speleologico trentino dal 1995, nonché membro del gruppo tecnico unità cinofile. È stato già vicepresidente tra il 2007 e il 2009 e tra il 2010 e il 2012; delegato di zona Trentino centrale dal 2019 al 2020 e coordinatore del gruppo tecnico unità cinofile dal 2013 al 2020. 

“Veniamo da un periodo molto difficile - ha dichiarato Cainelli -, nel quale abbiamo dovuto far fronte a situazioni complesse, dettate dalla necessità di garantire un servizio efficiente nonostante la pandemia in corso. Nei prossimi tre vogliamo focalizzarci sulla formazione sanitaria di tutte le socie e i soci, che negli interventi di soccorso in ambiente montano e impervio sono chiamati a prestare le prime cure agli infortunati. In secondo luogo, sarà fondamentale puntare alla valorizzazione dei nostri gruppi giovani per garantire un adeguato ricambio generazionale all’interno dell’organizzazione”.   

L’assemblea ha votato anche per l'elezione dei due Vicepresidenti: è stato eletto Mauro Mabboni (a destra nella foto in basso), tecnico di elisoccorso e istruttore nazionale del soccorso alpino, e riconfermato Johnny Zagonel (a sinistra), vicepresidente dal 2019 e responsabile del gruppo tecnico di coordinatori delle operazioni di soccorso.

I vicepresidenti Johnny Zagonel (sinistra) e Mauro Mabboni (destra) (soccorso alpino e speleologico trentino)-2


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soccorso alpino e speleologico, Walter Cainelli rimane presidente

TrentoToday è in caricamento