Il dibattito

"Orsi e lupi sono un rischio" e la Provincia pensa a nuove modalità di soccorso

Alla stesura della nuova direttiva stanno partecipando le diverse strutture operative, sotto il coordinamento del dipartimento Protezione civile, foreste e fauna

"La presenza di orsi e lupi rappresenta un fattore di rischio per le realtà attivamente impegnate nelle ricerche e richiede dunque un'adeguata pianificazione delle procedure da seguire e dei comportamenti da tenere". A dirlo è il presidente della Provincia di Trento Maurizio Fugatti, spiegando così il perché a Palazzo Trentini si stia ragionando su delle nuove procedure operative per soccorsi e la ricerca di persone scomparse in zone lontane dai centri urbani che siano frequentate dai grandi carnivori.

Infatti il gruppo tecnico della consulta della Protezione civile del Trentino sta mettendo a punto nuove procedure operative per quei casi in cui i soccorsi o le ricerche di qualunque genere si debbano spingere là nelle zone dove è facile imbattersi in un animale selvatico. Un tema di fronte al quale qualcuno aveva anche pensato di sospendere le ricerche di notte ma già superata. Dopo la protesta dei sindaci dei Comuni, è arrivata anche la rassicurazione da parte della Provincia che le ricerche non saranno sospese in nessun caso ma terranno conto della presenza degli orsi nel Trentino occidentale e dei lupi sull'intero territorio provinciale.

Sospensione notturna delle ricerche? "Non ci sarà"

Alla stesura della nuova direttiva stanno partecipando le diverse strutture operative, sotto il coordinamento del dipartimento Protezione civile, foreste e fauna guidato dal dirigente generale Raffaele De Col. "Saranno analizzate le proposte elaborato dal gruppo tecnico, nella consapevolezza che il principio cui anche i sindaci guardano è sempre quello di garantire la sicurezza degli operatori e per far questo serve un'attenta valutazione dei rischi", ha rimarcato poi Fugatti. L'iniziativa è stata promossa all'indomani dell'uccisione di Andrea Papi nei boschi del Monte Peller lo scorso 5 aprile

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Orsi e lupi sono un rischio" e la Provincia pensa a nuove modalità di soccorso
TrentoToday è in caricamento