Slacklines pericolose per gli elicotteri, il Soccorso Alpino: "Avvisare prima"

La fune tra le cime può interferire con l'elisoccorso. "Comunicare sempre dove il luogo in cui si intende praticarla"

Le slacklines tra le rocce in quota possono causare seri problemi agli elicotteri e, indirettamente, ai soccorsi. A ricordarlo è il Soccorso Alpino Trentino che raccomanda agli appassionati di questa temeraria disciplina di comunicare al Nucleo Elicotteri "ogni tipo di iniziativa intrapresa e di rendere visibili lungo l'intera traiettoria le slacklines".

"Quando si pratica questa attività bisogna tenere conto del pericolo potenziale per chi si occupa di soccorso in montagna, visto che una fune tesa tra due cime è praticamente invisibile agli occhi dell'equipaggio"

Per i profani la slacklines è una fettuccia di tessuto sintetico larga non più di un palmo che viene tesa tra due punti per poi camminarci sopra, agganciati a funi di sicurezza. Una disciplina che può essere praticata posizionando la "linea" a pochi centimetri dal suolo, per esempio tra due alberi, come a svariate decine di metri sopra al vuoto. nei casi più estremi la slackilines può essere tesa tra spuntoni di roccia a precipizio. E' proprio in questi casi che può interferire con le operazioni di soccorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

  • Auto sfiorata dalla valanga, maestro di sci salvo: pubblica le foto su Facebook

Torna su
TrentoToday è in caricamento