rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Attività estreme

Slackline non autorizzata tra le cime delle Torri del Vajolet: in quattro nei guai

La Guardia di Finanza, sorvolando l’area, ha bloccato l’attività degli avventori di nazionalità ceca

Stavano facendo slackline, una camminata su una fune sospesi nel vuoto, tra la torre Stabeler e la torre Winkler a 2800 metri di altezza. Un’esperienza da brividi, certamente, ma che è costata cara a quattro persone di nazionalità ceca.

Durante un volo di ricognizione, infatti, i finanzieri della stazione di Passo Rolle, assieme ai colleghi della Sezione Area di Bolzano, hanno individuato i quattro intenti nell’attività di questo che si può senza dubbio considerare uno sport estremo.

È intervenuto a terra anche il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza che ha provveduto agli accertamenti del caso. Accertamenti che hanno fatto emergere come l’attività di slackine, assolutamente lecita ma che richiede un’autorizzazione dell’Ente Nazionale Aviazione Civile, fosse priva del rilascio del cosiddetto “Notice to Airmen”, fondamentale per lo svolgimento del tutto.  

Forse gli avventori non sapevano che, facendo slackine senza autorizzazione, rischiavano di essere un pericolo per i voli di emergenza, in particolare per i servizi di elisoccorso effettuati a bassa quota. La Guardia di Finanza non ho potuto fare altro che segnalare i quatto all’Enac.

La violazione dell’art. 1174 del Codice della Navigazione, nella quale sono incorsi i quattro cechi, prevede una sanzione amministrativa da  1.032 a 6.197 euro per non aver osservato le disposizioni in materia di sicurezza degli spazi aerei.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Slackline non autorizzata tra le cime delle Torri del Vajolet: in quattro nei guai

TrentoToday è in caricamento