Sabato, 16 Ottobre 2021
Attualità

Sfruttamento del Noce, il Comitato chiede un incontro a Fugatti

Intanto, la petizione lanciata dal Comitato ha superato le 26mila firme

Il Comitato permanente per la difesa delle acque del Trentino ha inviato una richiesta di incontro al presidente della Provincia Maurizio Fugatti per esaminare la domanda di concessione idrica del Consorzio di Miglioramento Fondiario di secondo grado della Val di Non. Lo riporta l'agenzia Ansa.

La richiesta è di derivare dal torrente Noce, in val di Peio, a 1.109 metri, la portata d'acqua di 174,40 litri al secondo medi e di 600 l/s massimi ad uso irriguo dal 1 gennaio al 31 dicembre di ogni anno a servizio della superficie di 6.800 ettari di frutteti localizzati in valle di Non.

Un progetto, sottolinea il Comitato permanente, a cui aderiscono 18 associazioni, che non è mai stato presentato pubblicamente ai cittadini della valle di Sole. La richiesta di incontro anche per chiarire l'utilizzo delle acque pubbliche (progetti approvati e in itinere) nelle valli di Non e di Sole e discutere della qualità dei corsi d'acqua delle due valli, con riferimento all'impatto ambientale dovuto all'uso dei prodotti fitosanitari e alla mancanza di impianti di depurazione in alcune aree, e in particolare nella Bassa val di Sole.

La petizione lanciata dal Comitato e indirizzata al presidente Fugatti, ha già superato le 26mila firme.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfruttamento del Noce, il Comitato chiede un incontro a Fugatti

TrentoToday è in caricamento