Attualità

Scuola, rientro e rischio sospensione senza stipendio per chi non possiede il Green pass

Il 13 settembre inizia l'anno scolastico nuovo, tra direttive, certificazioni e rischio sospensioni

Settembre è il mese dei rientri a scuola di tutti gli ordini, lunedì 13 inizierà il nuovo anno scolastico, con il ritorno al lavoro di moltissime persone che dovranno presentare, pena la sospensione dal servizio, il Green pass che certifichi che la persona è stata vaccinata o si sia sottoposta al tampone entro le 48 ore. 

Il green pass a scuola e all'università

Per poter andare a lavoro, da mercoledì 1° settembre tutto il personale scolastico deve avere il green pass: chi non rispetterà questa regola, oltre a non poter accedere alle strutture, verrà considerato in assenza ingiustificata. Dopo 5 giorni di assenza ingiustificata, il rapporto di lavoro verrà sospeso e il dipendente non riceverà più lo stipendio. Agli studenti non è invece richiesto il green pass.

Le lezioni si svolgeranno in presenza, con mascherina obbligatoria, ed è vietato l'accesso agli istituti con una temperatura corporea superiore a 37,5°. In università pass obbligatorio per tutti, dagli studenti - in assenza, potranno seguire le lezioni a distanza con l'organizzazione affidata ai singoli atenei - a docenti, ricercatori e personale, per i quali valgono le stesse norme degli operatori scolastici.

Come accade per i trasporti, il personale scolastico e universitario esentato dalla campagna vaccinale per motivi di salute non è tenuto a dotarsi del green pass. Vale lo stesso per gli studenti universitari che non si possono vaccinare su indicazione del loro medico. In entrambi i casi è necessario esibire un'idonea certificazione medica.

"Al momento non abbiamo segnalazioni di situazioni problematiche per la funzionalità del servizio scolastico ma bisogna attendere l'inizio della scuola dell'obbligo per un quadro più completo - afferma il Dirigente Generale del Dipartimento Istruzione e Cultura, Roberto Ceccato -. I numeri complessivi non sono disponibili al momento perché il dato è a livello di singola scuola e noi monitoriamo solo le situazioni critiche. Con le nuove procedure dello  Stato sarà possibile, credo, avere un dato  più preciso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, rientro e rischio sospensione senza stipendio per chi non possiede il Green pass

TrentoToday è in caricamento