rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca / Rabbi

Scivola per 70 metri su un pendio ghiacciato in val di Rabbi

Un ice climber venezuelano di 30 anni è stato elitrasportato all'ospedale Santa Chiara di Trento con sospetti politraumi e diverse contusioni

Un ice climber venezuelano di 30 anni è stato elitrasportato all'ospedale Santa Chiara di Trento con sospetti politraumi e diverse contusioni, dopo essere scivolato per circa 70 metri su un pendio ghiacciato in val di Rabbi.

L'uomo aveva terminato la scalata alla cascata di ghiaccio "Salto degli angeli" presso le cascate di Valorz, insieme a un compagno di cordata. Con i ramponi ai piedi si trovava sulla strada del rientro, lungo il pendio ripido e ghiacciato che si sviluppa dalla base della cascata verso valle, quando ha perso l'equilibrio ed è scivolato per decine di metri. È stato il compagno a chiamare il numero unico per le emergenze 112 poco prima delle 14.

Il tecnico di centrale del soccorso alpino e speleologico, assieme al coordinatore dell'area operativa Trentino occidentale, ha chiesto l'intervento dell'elicottero mentre un operatore della stazione di Rabbi si portava sul posto ed altri soccorritori si rendevano disponibili in piazzola a San Bernardo (Rabbi).

Il tecnico e l'equipe medica sono stati verricellati nei pressi dell'infortunato. Dopo avergli prestato le prime cure, lo hanno imbarellato e verricellato a bordo dell'elicottero, per poi trasferirlo all'ospedale Santa Chiara di Trento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scivola per 70 metri su un pendio ghiacciato in val di Rabbi

TrentoToday è in caricamento