menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine repertorio

Immagine repertorio

Sciopero generale dei trasporti il 24 luglio: tutte le info

Mercoledì in tutt'Italia si fermano i mezzi. Ecco gli orari del blocco

Mercoledì 24 luglio in Trentino, così come nel resto d'Italia, ci sarà uno sciopero generale dei trasporti. A fermarsi saranno i treni nazionali di Italo e Trenitalia e i convogli e i mezzi di superficie di Trentino Trasporti. L'agitazione, che vede Cgil, Cisl e Uil in testa, riguarda anche i taxi.

Gli orari dell'agitazione

A scioperare saranno tutti i settori del trasporto tranne quello aereo, che incrocerà le braccia venerdì 26 luglio. I treni Italo (qui le corse garantite) e Trenitalia (qui le corse garantite e quelle cancellate) sciopereranno dalle 9 alle 17, per otto ore. Taxi e settore marittimo sciopereranno invece per 24 ore. Mentre alcuni lavoratori del settore autostradale aderiranno all'agitazione per il turno intero a nelle ultime quattro ore.

I motivi dello sciopero

La mobilitazione - indetta dalle sigle Filt Cgil (Federazione Italiana Lavoratori Trasporti), Fit Cisl (Federazione Italiana Trasporti), Uiltrasporti, Ugl (Unione Generale del Lavoro) Faisa Cisal (Federazione Autonoma Italiana Sindacale degli Autoferrotranvieri) Fast Confsal (Federazione Autonoma Sindacati Trasporti) - ha l'obiettivo di supportare la "piattaforma unitaria" di proposte dal titolo 'Rimettiamo in movimento il Paese', per il diritto allo sciopero e contro le morti e gli infortuni sul lavoro.

"Per la prima volta nella storia più recente - scrivono i sindacati - il Governo si contraddistingue per l’assenza di risposte strategiche, non ha mai convocato le organizzazioni sindacali e lo ha fatto solo per sporadici incontri per la gestione delle singole crisi. A seguito di questo bisogno di scelte si deve aprire un confronto punto per punto su infrastrutture, politica dei trasporti e regole ed arrivare alla sottoscrizione di un Patto per i Trasporti che parta dall’aggiornamento del Piano Generale dei Trasporti e della Logistica e che tenga conto delle esigenze di mobilità di persone e merci”.

“L’Italia - proseguono ancora - dal punto di vista infrastrutturale, rischia di diventare la cenerentola d’Europa se non si sbloccano le opere che la fanno viaggiare fra sud e nord a due velocità. Il sistema di regolazione dei trasporti sta penalizzando sia le lavoratrici che i lavoratori del settore. Basta osservare cos’è accaduto nel trasporto aereo, dove al crescere del traffico una serie di aziende, anziché svilupparsi, sono entrate in crisi che durano tuttora”.

Gli orari della mobilitazione in Trentino

A livello locale mercoledì "il personale viaggiante addetto ai servizi urbani dell’Alto Garda e di Pergine Valsugana si asterrà dal servizio dalle 19 alle 23", come si legge sul sito di Trentino Trasporti, che precisa come le corse iniziate prima delle 19 e non ancora ultimate, verranno effettuate fino al completamento della corsa stessa.

Incroceranno le braccia per quattro ore gli autisti del trasporto pubblico (dalle 11 alle 15 il servizio urbano e dalle 19 alle 23 il servizio extraurbano, comprese le ferrovie della Valsugana e della Trento-Malè) e del trasporto merci privato, mentre i dipendenti dell'Autobrennero sciopereranno per 8 ore, dalle 9 alle 17.

                                                           

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento