Brenta, sparita la targa del sentiero Umberto Bozzetto. Il figlio: "Ci può fare una cosa simile?"

Il post di Bruno Bozzetto su facebook dopo il furto di una delle targhe del sentiero dedicato al padre

La targa sparita lungo il sentiero

Giallo in quota sulle Dolomiti di Brenta dove ignoti hanno rubato una delle targhe del sentiero dedicato ad Umberto Bozzetto. A darne notizia, su facebook, è il figlio Bruno, noto illustratore milanese, che lancia un appello nella speranza, da lui descritta come "mission impossible" di reperire informazioni sulla vicenda.

La ferrata che porta a cima Zeledria fu ideata da Umberto Bozzetto, imprenditore milanese e fotografo, "grande appassionato di montagna, che adorava Madonna di Campiglio ed era presidente onorario delle Guide", ricorda il figlio.

Il sentiero, ultimato nel 1983, porta il suo nome e la dedicazione è ricordata da quattro targhe poste lungo il percorso. Una di queste è sparita. "Oltre al grande dispiacere di una simile scoperta, non posso immaginare quale vandalo possa spingersi sin lassù per rubare targhe che hanno solo un valore simbolico e di memoria. Soprattutto per me e per la mia famiglia" conclude amaramente Bruno Bozzetto.
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

  • Auto sfiorata dalla valanga, maestro di sci salvo: pubblica le foto su Facebook

Torna su
TrentoToday è in caricamento