rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca / Cavalese

Ruba gli sci a San Martino di Castrozza, i carabinieri lo rintracciano nel padovano

Per scovare il ladro i militari hanno passato al setaccio tutti i filmati dei punti di emissione degli skipass e dei tornelli degli impianti di risalita, incrociandoli con la tracciatura dei ticket

Le avevano rubato gli sci durante la settimana bianca trascorsa in Trentino. La vittima del furto, originaria di Modena, aveva denunciato l'accaduto all'inizio di febbraio ai carabinieri della stazione di Primierio. Venerdì 18 marzo la bella notizia: i carabinieri di Cavalese hanno ritrovato gli sci rubati.

La donna, dopo una discesa nel comprensorio di San Martino di Castrozza, aveva lasciato gli sci sulla rastrelliera di un rifugio adiacente alle piste per godersi alcuni attimi di relax, ma al suo ritorno non c'erano più. 

Per recuperare la refurtiva, i carbinieri hanno acquisito e analizzato i filmati delle telecamere di sorveglianza che avevano immortalato l’autore del reato nel momento in cui aveva commesso il furto. La bardatura, con occhiali, casco e mascherina, non ne aveva però agevolato l'identificazione. Così i militari hanno passato al setaccio tutti i filmati dei punti di emissione degli skipass e dei tornelli degli impianti di risalita, incrociandoli con la tracciatura dei ticket in transito. Un lavoro che ha permesso di risalire al numero dello skipass utilizzato e di conseguenza all'identità del ladro.

L'autorità giudiziaria ha quindi emesso un decreto di perquisizione nei confronti dell'autore del reato: un giovane residente nel padovano. Nei giorni scorsi la refurtiva è stata individuata e recuperata presso la sua abitazione. Gli sci sono stati restituiti alla legittima proprietaria, mentre il responsabile dovrà rispondere di furto aggravato, poiché commesso su "beni esposti alla pubblica fede".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba gli sci a San Martino di Castrozza, i carabinieri lo rintracciano nel padovano

TrentoToday è in caricamento