Rsa: strutture "di transito" per gli anziani che attendono di entrare

Altre due strutture, una anche a Trento, per ospitare gli anziani che devono passare la quarantena per entrare in Rsa

Due nuove "strutture di transito" per anziani che attendono di entrare nelle Rsa trentine e che devono trascorrere un periodo di quarantena in modo da accertare che non siano positivi al covid-19. Le strutture individuate dalla Provincia, in accordo con i gestori, sono la Rsa di Volano (30 posti) e Villa Belfonte a Trento (11 posti) che vanno ad aggiungersi a quelle di Dro, Strigno e Ala per le quali la funzione di transito è stata prorogata fino al 31 dicembre. 

L’assessore alla salute ha infine annunciato che è stata raggiunta un’intesa con UPIPA sulla riorganizzazione delle RSA prevista da un emendamento inserito nell'assestamento di bilancio. “Ne discuteremo in aula – ha detto l’assessore – ma crediamo che con la nuova formulazione del testo possiamo dare risposte alle esigenze di utenti ed operatori sanitari, nel rispetto dell’autonomia gestionale delle residenze sanitarie assistite".

Sostanzialmente è stato modificato l'emendamento che avrebbe consegnato alla Provincia la facoltà esclusiva di nominare i direttori delle Rsa. Una sorta di "commissariamento" che ha provocato la netta contrarietà di Upipa e Spes, i due enti gestori delle Rsa trentine. Nel nuovo testo si introduce, invece, l'istituzione di un albo provinciale al quale gli attuali direttori dovranno accreditarsi dimostrando di essere in possesso dei requisiti necessari, che saranno concordati con i due enti gestori. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lanterne in ogni casa per Natale: il Comune le recapiterà a tutti i trentini

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Trentino zona arancione? Fugatti: "Si saprà domani"

  • Il Trentino rimane zona gialla: ordinanza del Ministro, per ora non cambia nulla

  • Trentino giallo, arancione o rosso? Fugatti non esclude niente

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

Torna su
TrentoToday è in caricamento