rotate-mobile
Serate / Riva del Garda

A Riva del Garda la seconda serata di "Sport di cittadinanza"

L’iniziativa rientra tra quelle previste in vista delle Olimpiadi e Paralimpiadi invernali del 2026

Dopo l’appuntamento in Val di Sole, a Mezzana, venerdì scorso si è tenuta a Riva del Garda, nella sede della Fraglia della Vela, assieme ad Asd Altogarda Kite e Asd Virtus Giudicariese, la seconda delle quattro serate organizzate per parlare di “Sport di cittadinanza”. Durante la serata, a cui hanno partecipato numerosi atleti e ospiti, i partecipanti hanno potuto vedere e votare gli otto filmati che raccontano altrettanti progetti che hanno superato la selezione nell’ambito di un bando approvato lo scorso mese di maggio dalla Giunta provinciale. Le iniziative di sport di cittadinanza che potevano partecipare al bando dovevano rappresentare uno o più tra questi principi: rispetto, inclusione sociale, eredità e sostenibilità, uguaglianza di genere e digitalizzazione. L’iniziativa rientra tra quelle previste in vista delle Olimpiadi e Paralimpiadi invernali del 2026.

Gli otto progetti che sono stati finanziati dalla Provincia si sono svolti nei mesi scorsi con il contributo delle associazioni sportive ed hanno coinvolto un migliaio fra ragazze e ragazzi. Con le serate organizzate in vari ambiti territoriali si vuole restituire alla comunità il risultato di questa esperienza. I prossimi appuntamenti saranno giovedì primo dicembre a Lago di Tesero (Sala Lucianer, con Ice Rink Pinè srl e Unione sportiva Monti Pallidi) e venerdì 2 dicembre all’aula magna del Dipartimento istruzione a Trento, assieme a Vipo Trento, Prosport e Sport senza frontiere Trentino.

Venerdì scorso, dopo i saluti dell’assessore allo Sport del Comune di Riva del Garda Lorenzo Pozzer e di quelli del presidente della Fraglia della Vela Andrea Camin, è intervenuto il dirigente generale del Dipartimento provinciale competente in materia di sport Sergio Bettotti che ha parlato dell’appuntamento olimpico e del bando proposto dalla Provincia la scorsa primavera. Bettotti ha portato i saluti dell’assessore allo sport Roberto Failoni ed ha evidenziato l’attenzione riservata allo sport in Trentino. Ha inoltre ripercorso l’impegno legato alla candidatura olimpica, sottolineando come lo sport aiuti a superare le barriere e a mettere assieme le energie. Ha parlato anche del bando provinciale evidenziando come questo abbia avuto una risposta positiva da parte delle associazioni sportive.

Durante la serata è intervenuta anche Paola Mora, presidente del Coni trentino, in qualità di rappresentante del Coordinamento provinciale per le Olimpiadi invernali 2026, che ha parlato dei valori dello sport e del contributo che questo ha dato allo sviluppo della società. Parlando delle Olimpiadi ha detto che si tratta di una grande occasione e di un’opportunità unica per tutto il Trentino, nonché di un’esperienza determinante per molti giovani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Riva del Garda la seconda serata di "Sport di cittadinanza"

TrentoToday è in caricamento