Domenica, 24 Ottobre 2021
Attualità Riva del Garda

Annullate le manifestazioni estive a Riva del Garda: "Impossibile garantire la sicurezza dei presenti"

Decisione presa a causa del Covid e delle difficoltà per la gestione dei controlli sui Green pass

Il Consorzio Riva in Centro ha deciso di annullare tutte le manifestazioni previste per il periodo di agosto a Riva del Garda. Salta quindi definitivamente la seconda metà di concerti live di 'Riva in Musica', che aveva invece avuto luogo in tre serate a luglio (il primo, il 9 e il 17). Niente musica live né dj set nelle strade del centro dunque: gli appuntamenti erano previsti per il 6, il 14 e il 20 agosto.

Una decisione che il Consorzio Riva in Centro ha motivato con un lungo post su Facebook: "In un periodo di forte incertezza generale anche sul numero dei casi in continuo aumento nell’Alto Garda, unito alle difficoltà di gestione dei controlli sui Green Pass e la conseguente normativa di sicurezza collegata, il Consorzio ha valutato di perseguire la strada della massima precauzione, soprattutto per tutelare le attività e il commercio" si legge.

"Spesso non è facile far capire che alle volte annullare un evento può essere una soluzione a favore di qualcuno o qualcosa" ha spiegato rammaricato il presidente del consorzio Andrea Reigl. "Dobbiamo prendere atto delle difficoltà, per non dire dell’impossibilità, di garantire al massimo la sicurezza di un evento, come quello di Riva in Musica, pensato per attirare gente, per far lavorare i bar, i ristoranti e i negozi del centro storico commerciale. Le nuove normative non ci permettono di coniugare lo spirito della manifestazione con il rispetto delle norme di sicurezza. È quindi necessario - continua Reigl - assumere un atteggiamento responsabile che guarda al futuro. Avremmo potuto decidere di proseguire e di realizzare ugualmente la manifestazione, con il rischio di passare per quelli che… o addirittura essere realmente i responsabili di ulteriori contagi o ancora di creare pericolosi assembramenti. Cosa che inevitabilmente porterebbe a nuove chiusure. L’ambito del commercio e della ristorazione, il mondo del turismo e dell’accoglienza e l’indotto ad essi collegato non se lo possono più permettere. Per questo il consiglio si è riunito, per questo abbiamo valutato tutte le opzioni possibili e con estrema difficoltà abbiamo deciso di annullare quanto già in programma".

Il Consorzio Riva in Centro si è riservato la possibilità di riproporre le manifestazioni annullate nei mesi di settembre e ottobre qualora la situazione fosse migliore o maggiormente controllabile: "Non è facile prendere certe decisioni - ha poi concluso il presidente -, ma nel nostro statuto abbiamo il compito di incentivare il commercio e sostenerlo, non di arrecare danno".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Annullate le manifestazioni estive a Riva del Garda: "Impossibile garantire la sicurezza dei presenti"

TrentoToday è in caricamento