Ritrova la sorella dopo 50 anni: la storia di Luca

Sapeva solamente di avere una sorella: Monica, che ora si chiama Roberta. I due si sono riabbracciati dopo mezzo secolo

L'abbraccio in diretta TV sul Le Iene

Ha potuto abbracciare la sorella che non aveva mai conosciuto. E' una storia a lieto fine, lunga 50 anni, quella di Luca, nato a Trento e residente in provincia di Vicenza, che per cercare la sorella Monica si è rivolto alla trasmissione "Le Iene". 

Dopo la nascita, a Trento, la madre aveva infatti preso la sofferta decisione di affidarlo ad una famiglia di Montecchio Maggiore, nel Vicentino. Lì Luca è cresciuto e, pur mantenendo i contatti con la madre naturale, della sorella conosceva solamente il nome di battesimo, e nient'altro: Monica.

L'abbraccio dopo 50 anni grazie a Le Iene

Quando viene a mancare la madre, Luca decide di cercare la sorella e si rivolge al programma Mediaset "Le Iene". Insieme a Giulio Golia ed alla troupe della trasmissione televisiva ripercorre le tappe della sua infanzia, che vengono mandate in onda su Italia 1. Ne nasce dunque una storia che viene seguita da migliaia di italiani. Tra loro, fatalmente, la sorella Monica. La donna che ora vive a Cattolica, nel riminese, e si chiama Roberta, contatta la redazione e mettendo insieme i ricordi capisce che Luca è suo fratello.

Come racconta Vicenza Today la storia si conclude nel migliore dei modi con l'incontro tra i due a Montecchio Maggiore, dove Luca vive con la moglie ed i figli. Un incontro carico di emozioni, un abbraccio lungo e inteso tra i due fratelli che ora non vogliono più lasciarsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Proverbi trentini di gennaio: tra viole, lucertole, neve e santi

  • L'ex rettore Bassi: "Ecco come ha fatto il Trentino a rimanere zona gialla"

  • Coniugi bolzanini scomparsi: trovati degli indumenti nell'Adige a sud di Trento

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

Torna su
TrentoToday è in caricamento