Giovedì, 16 Settembre 2021
Attualità

Rapporto grandi carnivori: attivisti all'attacco e commenti bloccati sulla pagina facebook della Provincia

Pomeriggio intenso sul noto social network. Diversi gli utenti che hanno commentato la relazione dell'assessore e degli esperti sul rapporto "Grandi carnivori" 2020, molti in maniera piuttosto rigida e accusatoria

Un pomeriggio molto intenso per la Provincia e gli animalisti, quello di venerdì 23 aprile. Alle 15 era in programma la presentazione del rapporto 2020 in riferimento alla presenza dei grandi carnivori presenti in Trentino. Un rapporto poi pubblicato anche sul sito della Provincia. Tanto impegnativo da portare alla chiusura dei commenti sotto alla diretta.

Non sono mancati infatti, come era prevedibile, commenti contrastanti alle scelte degli amministratori e alle dichiarazioni dei relatori: l'assessore provinciale all’agricoltura, foreste, caccia e pesca Giulia Zanotelli, affiancata dal dirigente generale del Dipartimento Protezione civile e fauna Raffaele De Col e dal dirigente del Servizio faunistico Giovanni Giovannini. 

Limite ai commenti-3

Il motivo della chiusura dei commenti sarebbe da ricercare nel fatto che: «arriva qualche offesa che ovviamente non è ammessa dalla nostra policy oltre che dalla buona educazione» viene spiegato a TrentoToday a una richiesta di chiarimento. «La pagina istituzionale è come la facciata del nostro palazzo». 

Le accuse mosse contro la Provincia, gli amministratori e gli esperti sono varie, durante la diretta sono state poste molte domande ai relatori, è stato condiviso il video "Smash the cage", che venne condiviso dal Centro Sociale Bruno, per la campagna #StopCasteller che mostra alcuni attivisti introdursi all'interno del Centro Faunistico e riprendere le condizioni di alcuni animali, oltre a sollevare la questione di quello che pare essere l'imminente dell'orsa DJ3 in un parco zoologico tedesco. trasferimento . 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapporto grandi carnivori: attivisti all'attacco e commenti bloccati sulla pagina facebook della Provincia

TrentoToday è in caricamento