Mercoledì, 16 Giugno 2021
Attualità Centro storico / Piazza Dante

Sit-in per gli orsi bloccato dalla Polizia. Il Motivo? "Una canzone amplificata"

L'appuntamento ormai si tiene tutti i venerdì da mesi sotto al palazzo della Provincia, questa volta però sono arrivati gli agenti

Bloccato dalla polizia il consueto sitt-in del venerdì degli animalisti che chiedono la liberazione degli orsi del Casteller. A denunciare il fatto sono gli organizzatori, che si sono visti arrivare gli agenti, un po' a sorpresa visto che il presidio di tiene regolarmente ormai da mesi sotto al palazzo della Provincia, a bloccare tutto sul più bello. La colpa? Probabilmente una canzone, riprodotta con un amplificatore. Ancora da capire se sia stata la canzone in sè o il fatto di essere riprodotta forse ad un volume troppo alto a far scattare il blitz della pattuglia.

La nota degli organizzatori

Ecco cosa scrivono gli organizzatori: "Tutto pronto ma, al momento di avviare il sit-in, siamo stati fermati dalle forze dell’ordine, che ci hanno impedito di far suonare la canzone. Adducendo che non potevamo usare un amplificatore per la canzone, abbiamo dovuto rinunciare alla prima assoluta in diretta (la canzone è stata scritta e registrata da Alvegan, al secolo Francesco Carollo, fratello del noto dj roveretano, Ndr). Altrimenti saremmo stati denunciati. Rispettosi delle regole, abbiamo tenuto il sit-in, leggendo i nostri comunicati. Rimane l’amarezza di apprendere che due minuti e venti secondi di una canzone che chiede la liberazione degli orsi, senza offendere nessuno, siano considerati lesivi della legge e delle prescrizioni. Prescrizioni che, peraltro, verificheremo per controllare, poiché in tutti i sit-in abbiamo parlato in pubblico e non capiamo cosa possa creare, come lesione dell’ordine pubblico, una semplice canzone di poco più di due minuti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sit-in per gli orsi bloccato dalla Polizia. Il Motivo? "Una canzone amplificata"

TrentoToday è in caricamento