Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Protesta delle lavoratrici delle pulizie degli ospedali

Sindacati: “Il bonus è la vittoria per le lotte di questi mesi”. Adesso però le lavoratrici chiedono risposte alla Provincia sui vaccini. “Basta essere considerate di serie B”

 

Nuova protesta dal mondo del lavoro, questa volta le protagoniste sono le lavoratrici delle pulizie. Nella mattinata di mercoledì 3 marzo è stato infatti organizzato un presidio fuori dall’ospedale di Rovereto ed è ripartita la protesta. Le addette, 3000 in totale di cui circa la metà impegnate nei servizi di sanificazione delle strutture ospedaliere e delle Rsa (Residenze sanitarie assistenziali), hanno manifestato per sostenere la trattativa per il rinnovo del contratto nazionale, scaduto da otto anni, ma soprattutto per sollecitare la Provincia su vaccini. Queste addette, pur lavorando in condizioni di rischio in ambiente sanitario non sono state incluse tra le categorie con priorità.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TrentoToday è in caricamento