Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità Riva del Garda

Profughi afgani a Riva del Garda, parla la sindaca: "Orgogliosi di metterci la faccia"

Con un post su Facebook Cristina Santi (Lega) si dice "dalla parte delle donne umiliate e dei bambini"

Parla da donna Cristina Santi, sindaco di Riva del Garda, quando pubblica su Facebook il video delle mamme fuori dall'aeroporto di Kabul che fanno passare i bambini sopra al filo spinato pur di dar loro una chance di scappare. A Riva del Garda infatti, arriveranno circa 90 rifugiati afgani. Passeranno un periodo di quarantena in una struttura dell'esercito e poi saranno smistati su tutto il territorio nazionale in attesa delle pratiche per la richiesta di asilo politico.

Una decisione passata anche dal sindaco Santi: "Non solo ho accettato la proposta, ma ne sono orgogliosa" scrive su Facebook la prima cittadina di Riva, esponente della Lega.

"Si tratta - continua - di ospitare veri profughi, gente che ha tra l'altro simpatia per l'Occidente e scappa dai terroristi islamici, gente che aveva collaborato attivamente con i nostri militari, creando vincoli di amicizia, rispetto e riconoscenza".

La Santi fa sapere che al termine della quarantena andrà personalmente ad incontrare i rifugiati: "Mi complimenterò con loro per aver scelto i valori dell'Occidente, della democrazia e della libertà".

"Dalla parte delle donne umiliate, dei bambini, dei deboli e degli indifesi! Riva come sempre c'è, farà la propria parte, e ci mette la faccia!" conclude il sindaco su Facebook.

Il post

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Profughi afgani a Riva del Garda, parla la sindaca: "Orgogliosi di metterci la faccia"

TrentoToday è in caricamento