Attualità Oltrefersina / Viale Verona

Trento, il Primo dirigente Franco Fabbri guiderà la Sezione Polizia stradale

Fabbri ha diretto in precedenza le Sezioni Polizia Stradale di Vercelli, Cuneo, Novara e, infine, di Belluno

Primo Dirigente Franco Fabbri

Il nuovo comandante della Sezione Polizia Stradale di Trento è il Primo Dirigente Franco Fabbri. È arrivato a gennaio dalla Sezione di Belluno, dove ha prestato servizio 11 mesi, occupandosi in particolare di organizzare i servizi di viabilità che saranno necessari in occasione dei Mondiali di Sci che si svolgono a Cortina d’Ampezzo dal 7 febbraio. Originario di Lugo di Romagna, Fabbri ha diretto in precedenza le Sezioni Polizia Stradale di Vercelli, Cuneo, Novara e, infine, di Belluno.

Gli obiettivi

Ritenendo che il servizio svolto dalla Polizia Stradale sia finalizzato a contrastare principalmente il triste fenomeno dell’incidentalità e si basi su due pilastri fondamentali, in primis verrà svolta una capillare attività di prevenzione, mediante la vigilanza sulle principali arterie stradali della provincia e il controllo da parte delle pattuglie delle diverse tipologie di traffico, con particolare riferimento al trasporto di merci e persone al rispetto dei limiti di velocità e alla verifica delle condizioni psicofisiche dei conducenti, tenendo presente che questa Specialità della Polizia di Stato ha una competenza esclusiva in ambito autostradale.

Il secondo pilastro è quello della formazione dei conducenti e, in generale, di tutti gli utenti della strada: per questo la Polizia Stradale svolge da oltre 20 anni attività di educazione stradale sia nelle scuole di ogni ordine e grado, mediante il “Progetto Icaro”, sia in occasione di altri eventi o iniziative di vario tipo (Giro d’Italia, Motorshow, Convegni, ecc.) con progetti tipo Biciscuola o Icarus, attraverso i quali mira a sensibilizzare la cittadinanza verso una vera e propria “cultura della sicurezza stradale”, finalizzata a rendere tutti gli utenti della strada – dai bimbi più piccoli che la utilizzano quali pedoni, all’anziano che la percorre a piedi o a bordo del proprio veicolo – in grado di viaggiare sempre in totale sicurezza per sé e per gli altri e poter raggiungere serenamente la meta oggetto dei vari spostamenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trento, il Primo dirigente Franco Fabbri guiderà la Sezione Polizia stradale

TrentoToday è in caricamento