Piste da sci e coronavirus, Failoni: "Presenteremo le linee guida al Governo"

Piste aperte per l'imminente stagione, ma con le dovute precauzioni. Lo annuncia l'assessore al Turismo del Trentino

"Abbiamo pronta una proposta elaborata con Lombardia e Veneto da sottoporre a Roma". Dal Trentino l'assessore al Turismo Roberto Failoni, intervistato dal Tgr, annuncia l'imminente emanazione delle linee guida che dovrebbero regolare la prossima stagione turistica invernale. Una stagione ormai alle porte, anticipata dalla neve fresca di inizio ottobre sulle montagne trentine, sulla quale pesano però le tante incertezze dovute alla seconda ondata di coronavirus.

Già in calo il turismo tedesco, a causa delle restrizioni volute dal governo di Berlino, mentre i Mercatini di Natale battono i ritirata. E che ne sarà delle piste? Failoni, in accordo con i gestori degli impianti, sembra essere determinato a rilanciare la stagione nel rispetto delle distanze di sicurezza e di alcuni accorgimenti per evitare code inutili, come app per pagare il biglietto e prenotazioni via smarptphone. I contenuti della proposta, però, non sono ancora noti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

Torna su
TrentoToday è in caricamento