Un'altra notte "terribile" in piazzetta del Conservatorio: schiamazzi, scritte sui muri e bidoni rovesciati

Ci scrive un lettore, residente in zona: "Qui siamo al limite, non si chiude occhio"

Bidoni rovesciati, scritte sui muri, ed anche una porta sfondata. Tutto questo oltre agli schiamazzi che si sono protratti fino a tarda notte. E' il solito copione, andato in scena nel quartiere tra via san Marco e vicolo Santa Maria Maddalena. Un residente ci ha inviato le foto che vedete qui sotto spiegando che, più o meno, ogni notte la zona è teatro di baldorie notturne, con tanto di musica difusa dalle casse e cori cantati a squarciagola. "Al mattino rimangono bottiglie rotte ed odore di urina - ci scrive -. Qui i residenti sono al limite, non si chiude occhio".  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

scritte-2bidoni-3porta-4

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti e bar, no al divieto di circolazione

  • Bollettino coronavirus in Trentino: altri 3 morti, la Provincia annuncia nuovi provvedimenti

  • Bollettino coronavirus: un altro decesso in Trentino, +104 casi positivi e 122 classi in quarantena

  • Fugatti: "Ristoranti aperti fino alle 22 ed i bar fino alle 20"

  • Tenna, incidente mortale in tarda serata: la vittima è Luca Maurina

  • Coronavirus e Dpcm: una via trentina per scuola e ristorazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento