rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Trento Arcimaga

Piano giovani di zona: come partecipare e cosa viene finanziato

Due call per presentare le proposte sono previste

I Piani Giovani di Zona sono degli strumenti attraverso i quali le istituzioni e i giovani collaborano per realizzare progetti proposti dai giovani stessi. Il Piano giovani di zona di Trento Arcimaga, che comprende i comuni di Comuni di Trento, Aldeno, Cimone e Garniga Terme, accoglie i progetti di associazioni, fondazioni, cooperative, comitati senza fini di lucro e gruppi informali di giovani, con l’obiettivo di favorire le politiche giovanili territoriali. Per presentare le proposte sono previste due call: la prima, fino a dicembre 2022 per i progetti che inizieranno nel primo semestre 2023 e la seconda, fino a tarda primavera per i progetti che si svilupperanno nella seconda parte dell’anno.

Il Servizio Cultura, turismo e politiche giovanili del Comune, nell'ambito dei Piani Giovani di Zona, intende sostenere il protagonismo e la partecipazione dei giovani in un'ottica di attivazione e sostegno dei processi dal basso. I progetti proposti devono partire da un’analisi dei bisogni del territorio e rivolgersi inoltre ai giovani dei Comuni di Trento, Aldeno, Cimone e Garniga Terme. Le proposte progettuali dovranno fare riferimento alle seguenti priorità individuate nel Piano Strategico Giovani:

  • target e partecipazione: progetti che promuovano l'inclusione sociale dei ragazzi della fascia d'età 11/18, favorendo la loro partecipazione e integrazione;
  • innovazione sociale;
  • sostegno alla progettualità e all’imprenditività dei giovani;
  • cittadinanza attiva e globale: Progetti che sostengano la crescita dei giovani come cittadini attivi e responsabili a livello globale e locale

Per le proposte progettuali da realizzare nel 2023 si prevedono due periodi di presentazione:

  • entro dicembre 2022, per i progetti che prendono avvio nel primo semestre 2023 - prima call
  • tarda primavera 2023 per i progetti che si sviluppano nella seconda parte dell’anno - seconda call.

Per entrambe le call è prevista:

  • una fase di accompagnamento e supporto all'ideazione dei progetti;
  • una scadenza di presentazione della “scheda idea”;
  • una scadenza di presentazione della proposta progettuale definitiva.

Fase di accompagnamento e supporto all'ideazione dei progetti

Saranno organizzati dei laboratori online o in presenza in cui i giovani progettisti potranno confrontarsi sulle proprie idee progettuali, creare reti con altri soggetti del territorio anche al fine della presentazione di progettualità condivise.

In particolare saranno organizzati:

Laboratori informativi “Istruzioni per l’uso PGZ”

  • mercoledì 26 ottobre 2022, dalle ore 17.30 alle 19, per la partecipazione alla prima call
  • mercoledì 29 marzo 2023, dalle ore 17.30 alle 19, per la partecipazione alla seconda call

Laboratori idee in cui confrontarsi in vista anche di collaborazioni reciproche

  • mercoledì 16 novembre 2022, dalle ore 17.30 alle 19, per la partecipazione alla prima call
  • giovedì 20 aprile 2023, dalle ore 17.30 alle 19, per la partecipazione alla seconda call

Fase di presentazione della “scheda idea”

La presentazione di questa scheda, che è obbligatoria per poter presentare successivamente le proposte progettuali, può essere fatta

  • entro le ore 23.59 di venerdì 11 novembre 2022 per la partecipazione alla prima call
  • entro le ore 23.59 di lunedì 17 aprile 2023 per la partecipazione alla seconda call

Presentazione “scheda progetto”

Le schede progetto devono essere inviate a servizio.cultura-turismo@pec.comune.trento.it:

  • entro e non oltre le ore 23.59 di giovedì 22 dicembre 2022 per la prima Call
  • entro e non oltre le ore 23.59 di martedì 30 maggio 2023 per la seconda Call.

Per maggiori informazioni, è possibile contattare Egon Angeli al numero 338 7254416 o tramite email: pgz@comune.trento.it, Nadia Tomasi al numero 0461 884247 o all'indirizzo: nadia.tomasi@comune.trento.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano giovani di zona: come partecipare e cosa viene finanziato

TrentoToday è in caricamento