menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il rifugio Friedrich August dopo le nevicate

Il rifugio Friedrich August dopo le nevicate

Weekend con il sole, il Soccorso Alpino: "Massima prudenza per il rischio valanghe"

L'invito rivolto a scialpinisti ed escursionisti: "Evitare di sovraccaricare il sistema sanitario in questo delicato periodo"

Sabato con le nuvole ma domenica ci sarà il sole ed il rischio di una "corsa" alla montagna dopo le nevicate dei giorni scorsi è molto alto. Altissimo, però, è anche il rischi di valanghe viste le copiose precipitazioni, che hanno lasciato al suolo un manto nevoso che in alcune zone può raggiungere anche qualche metro d'altezza. Il Soccorso Alpino, vista anche la forte presenza di scialpinisti sulle montagne lo scorso weekend, chiama alla responsabilità tutti coloro che si recheranno a fare attività sportiva in montagna nel prossimo finesettimana.

"Come riportato nei bollettini valanghe di questi giorni, sui pendii erbosi ripidi si prevedono sempre più numerose valanghe spontanee, a livello isolato e anche di dimensioni molto grandi. Ciò a tutte le esposizioni al di sotto circa dei 2.600 metri sul livello del mare", si legge nel comunicato. L'invito, rivolto a tutto, sciatori ed escursionisti, è quello "di porre molta cura nella scelta dei tracciati, per evitare di impegnare in attività di soccorso in valanga gli elicotteri sanitari e il personale sanitario, già fortemente impegnato nella lotta al Covid-19".

"Massima attenzione e prudenza vanno poste quindi da parte di tutti, soprattutto in questo momento in cui è importante non sovraccaricare il sistema sanitario. Non appena ci saranno le condizioni per poter frequentare la montagna innevata, si raccomanda di consultare con estrema attenzione i bollettini valanghe e meteorologici (disponibili sul sito valanghe.report), di dotarsi dell'equipaggiamento idoneo per l'auto soccorso (pala, Artva e sonda), di scegliere con attenzione l'itinerario di salita e di discesa, di programmare orario di partenza e di rientro, di affidarsi ai professionisti della montagna", conclude il Soccorso Alpino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Rifugio sommerso dalla neve, i gestori chiedono aiuto ai trentini

Attualità

Chiusa per pericolo valanghe l'area del Mugon sul Monte Bondone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento