Attualità

Ala, Bersaglio: il percorso in nove tappe alla scoperta del territorio

Dalle scoperte archeologiche, alle forme, rocce, monti e valli del paesaggio, alla porzione di cielo visibile a occhio nudo nelle notti stellate, agli abitanti del bosco e alle specie floristiche, nonché alla produzione di sete e velluti e a quella che era un tempo una storica “via del contrabbando”

Sono nove le tappe storico-naturalistiche del percorso in località al “Bersaglio” di Ala, inaugurato il 17 aprile 2021. L'itinerario pedonale è fruibile da tutti e disponibile per turisti e scuole alla scoperta delle ricchezze del territorio. Astronomia, scienze della terra, fauna e flora, monumenti, storia e attività locali sono protagonisti degli approfondimenti promossi dall’amministrazione comunale alense e realizzati in collaborazione con gli esperti della Fondazione Museo CIvico di Rovereto e dall’Associazione Memores lungo il facile percorso pedonale di 3 chilometri che, partendo dal centro storico di Ala, entra in Valbona, verso la località Bersaglio.

Inaugurazione percorso Il Bersaglio-2

Dalle scoperte archeologiche, alle forme, rocce, monti e valli del paesaggio, alla porzione di cielo visibile a occhio nudo nelle notti stellate, agli abitanti del bosco e alle specie floristiche, nonché alla produzione di sete e velluti e a quella che era un tempo una storica “via del contrabbando”. Prende il nome dal punto di arrivo scelto per l’itinerario, il Tiro al Bersaglio distrettuale di Ala, inaugurato nel 1884 e utilizzato dalla Compagnia dei bersaglieri territoriali (Standschützen) per le esercitazioni. La collaborazione del Comune di Ala con la Fondazione Museo Civico proseguirà con la realizzazione di nuovi itinerari, come quello del sentiero dei Busoni, ma anche promuovendo i percorsi attraverso la proposta didattica del Museo, e con passeggiate tematiche con gli esperti, aperte al pubblico 

La realizzazione del percorso al Bersaglio rientra nel nuovo approccio adottato dall’Amministrazione comunale di Ala per diversi itinerari pedonali, che vede l’attivazione di partnership culturali con i Musei trentini e la condivisione di iniziative con le associazioni locali (Sat, Scout, Memores, Pro Loco, Alpini, componenti dei gruppi ambientalisti e altre associazioni locali) sia per l’individuazione dei punti di interesse, sia per la manutenzione dei percorsi, con lo scopo di far conoscere maggiormente le ricchezze di Ala, la sua biodiversità e le ricchezze naturalistiche oltre che le peculiarità storico artistiche.

Il Comune, sottolinea l'ufficio stampa in una nota, vuole valorizzare il proprio territorio puntando anche alla scoperta, o riscoperta, di sentieri e antichi percorsi. “Al Bersaglio” è stato pensato inoltre per diventare un'aula all’aperto per le scuole di Ala, dove i docenti possono sviluppare percorsi didattici su più discipline, dalla storia alla scienza, proprio grazie alla cartellonistica realizzata dalla Fondazione Museo Civico e da Memores.

«Sono molto felice per questa nuova sinergia» afferma Claudio Soini, sindaco di Ala, «il Museo Civico ha messo a disposizione la sua professionalità e conoscenza nelle tematiche individuate per questo percorso, che sono natura e cultura. È una sinergia che fa bene al territorio e continuerà. Valorizziamo così un sito importante per Ala a beneficio della comunità e delle scuole. Grazie infine alle associazioni e alle persone che hanno collaborato, dimostrando amore per il territorio».

Dello stesso tenore le parole di Alessandra Cattoi, direttore della Fondazione Museo Civico: «Il Museo si pone come realtà al centro di una rete territoriale sinergica, uno dei punti di riferimento scientifici e culturali per tutto il territorio, rete che amplifica la valorizzazione delle singole realtà potenziandone la portata». Ha espresso soddisfazione anche il presidente Giovanni Laezza: «È con soddisfazione che posso affermare che negli ultimi anni la Fondazione Museo civico che presiedo, ha consolidato e continua a rafforzare il rapporto con i Comuni vicini, con l’obiettivo che tutte le comunità si possano sentire rappresentate dal nostro ente, in un’ottica di reciproco sviluppo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ala, Bersaglio: il percorso in nove tappe alla scoperta del territorio

TrentoToday è in caricamento