Attualità

A piedi nudi nel torrente: ecco i percorsi Kneipp

Camminare scalzi nel bosco e nell'acqua per ritrovare il contatto con gli elementi e migliorare la circolazione: il relax è garantito. Ecco dove si trovano i percorsi Kneipp in Trentino

A piedi nudi nel parco: non si può non citare il film degli anni '60 con Robert Redford e Mildred Natwick per parlare dei persorsi Kneip, brevi itinerari nella natura da percorrere rigorosamente scalzi. Ma che dire quando il parco del celebre film è un vero bosco, fatto di ruscelli, soffici distese di erica e muschio, caldi ciottoli di fiume sui quali camminare a piedi nudi per ritrovare un contatto sensoriale con l'ambiente che ci circonda? Ecco servito un nuovo "must" dell'estate trentina. 

1 - Percorso Kneipp di Rabbi

Le gelide acque del torrente Rabbies vengono incanalate in un percorso artificiale all'interno di un parco dove, camminando con i piedi immersi fino a metà gamba, è possibile rafforzare il sistema vascolare favorendo la circolazione. Per scaldare i piedi ci sono le rocce nere esposte al sole, mentre con l'argilla presente in loco è possibile fare degli impacchi detox. Tutto questo all'interno di una valle sevlaggia dove l'acqua, con le cascate del Saènt a pochi passi, è l'assoluta proagonista.

2 - Kneipp naturale a Soraga

La località di Soraga, nelle Dolomiti di Fassa, deve il suo nome proprio all'acqua: "Sora l'Aga", in ladino, è anche il nome di questo splendido percorso sensoriale che prevede, al suo interno, un tratto in cui camminare con i piedi immersi nel torrente. Tutto il percorso si può fare a piedi nudi, tra viali erbosi e morbido sottobosco. Sculture di animali e ruote di legno azionate dall'acqua completano la magia del percorso.

3 - Sentiero Kneipp ad Anterivo

Sconfiniamo un po' per presentarvi questo percorso Kneipp incantevole, situato nel parco di Anterivo, il primo paese dell'Alto Adige che si incontra alla fine della Val di Cembra. In questo caso i piedi non sono l'unica parte del corpo ad essere coinvolta, ma sono presenti anche vasche per il viso e per le braccia. I larici che costellano il parco con la loro ombra leggera e cangiante creano una luce assolutamente unica. Un'immersione nel relax e nella natura. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A piedi nudi nel torrente: ecco i percorsi Kneipp

TrentoToday è in caricamento