Attualità

Trentino: cinque sentieri che non ti aspetti

A piedi tra cascate, ponti sospesi, foreste che "suonano" e curiose antichità. Abbiamo selezionato per voi cinque sentieri che vi porteranno alla scoperta di alcuni tra i luoghi più suggestivi del Trentino

I Pradi di Tognola, foto: Ecomuseo Vanoi

In Trentino boschi, montagne, laghi e cascate non mancano. E non mancano, naturalmente, i sentieri che percorrono capillarmente tutto il territorio provinciale (compresi alcuni cammini di più giorni, clicca qui). Abbiamo selezionato per voi cinque itinerari adatti a tutti, anche ai più piccoli, per camminare senza fretta immersi nella Natura, attorniati dai rumori del boso e dei suoi abitanti, alla scoperta di luoghi meravigliosi e di antiche testimonianze del rapporto tra l'uomo ed il territorio.

1 - Il sentiero delle Cascate in Val Genova

Nel cuore del Parco Adamello -Brenta, questo tracciato permette di addentrarsi nella selvaggia valle che porta alle sorgenti del fiume Sarca, ai piedi delle grandi montagne del parco. I più allenati, per un'escursione che dura tutta la giornata, potranno partire da Carisolo (800 metri) per arrivare fino alla piana di Bedole (1580 metri), mentre per un'escursione di circa un'ora si parte dalle spettacolari cascate del Nardis. Il nome del Sentiero delle Cascate è decisamente meritato visto che lungo il percorso si possono ammirare ben 8 cascate tra le più belle del Trentino, dalle già citate cascate del Nardis fino alle meno conosciute cascate del Lares, di Folgorida e della Casina Muta. Allungando il tragitto si può proseguire fino alla cascata del Matarot, ai piedi del ghiacciaio della Lobbia.

2 - Il ponte sospeso a Fonti di Rabbi

Un ponte tibetano lungo più di 100 metri nella spettacolare Val di Rabbi: un'esperienza che combina meraviglia e brividi, adatta a tutta la famiglia (ma non a chi soffre di vertigini. Partendo dal Plan di Rabbi Fonti in circa 30 minuti si arriva al ponte sospeso a 60 metri di altezza sopra le cascate dei Rio Ragaiolo. La passeggiata si può allungare per scoprire, nei dintorni, Malga Fratte e Malga Stablasolo, dove si trovano le cascate del Saènt.

3 - La foresta di Paneveggio

E' da questi boschi che proviene il legno con il quale sono realizzati i violini, famosi in tutto il mondo per la particolare risonanza. Il sentiero "Marciò" è un percorso accessibile a tutti, che partendo dal Centro Visitatori attraversa due volte il torrente Travignolo, sviluppandosi ad anello. Ad un centinaio di metri dal Sentiero Marciò si trova l'area faunistica del cervo, che ospita, in condizioni seminaturali, alcuni esemplari di questo magnifico ungulato. La reintroduzione del cervo, estinto in Trentino dalla metà dell'800, iniziò proprio da Paneveggio. 

4 - Il giro dei prati in Vanoi

L'Anello dei Pradi è il più breve dei quattro sentieri proposti dall'Ecomuseo del Vanoi a Caoria, nella valle del Rio Valsorda. Il punto di partenza è la Casa del Sentiero ospitata presso la vecchia scuola del paese. Il percorso ha come filo conduttore la fienagione e la vita stagionale sui prati. Quando il bosco si "apre" per lasciare spazio a splendidi prati si incontrano Prà de Madego e i Pradi de Tognola, dove le antichd baite ospitavano un tempo i "segadori" che tagliavano l'erba per ottenere il fieno. 

5 - Passeggiata archeologica a Cavedine

Un itinerario pensato dalla Soprintendenza ai Beni Culturali per ripercorrere l'antica strada romana che dalla Valle dei Laghi, un tempo sotto il "municipium" di Brescia, portava alla città di Tridentum. Lungo il tragitto, di circa un'ora e mezza, si incontreranno colture, terrazzamenti, spianate che denunciano l'antica fitta colonizzazione della valle da parte dell'uomo in età anche più antiche: una piccola grotta sepolcrale, chiamata dagli abitanti "cosìna" perché utilizzata dai pastori per cucinare, è testimone dell'Età del Bronzo, mentre curiose forme rocciose venivano chiamate "carega del diaol" e "trono della regia", quest'ultima con un'incisione romana. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trentino: cinque sentieri che non ti aspetti

TrentoToday è in caricamento