Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Attualità Centro storico / Piazza Fiera

Val di Non: sette facili passeggiate tra boschi, castelli e meleti

Una piccola guida online pubblicata da Pomaria ci porta alla scoperta della valle delle mele: ecco alcuni itinerari, adatti a tutti, ideali per una "gita fuori porta" autunnale

Passeggiare tra i meleti della Val di Non nella stagione della raccolta, e del foliage autunnale. Un'occasione magnifica per scoprire il paesaggio della vallata trentina patria delle mele. A corredo del ricco programma di Pomaria, l'annuale kermesse dedicata al frutto che ha reso celebre questo territorio in tutto il mondo, gli organizzatori hanno pubblicato online una piccola guida con alcuni consigli per un'escursione alla scoperta dei famosi meleti, tra boschi e castelli. 

Passeggiate tra i meleti della Val di Non

A Romallo un percorso didattico porta i visitatori alla scoperta dei frutteti attorno al paese. Un itinerario dotato di pannelli informativi, di 5 km ma adatto a tutti, con un dislivello di appena 150 metri, per conoscere le mele e come vengono coltivate, giocare e ammirare scorci di Val di Non sconosciuti.

Dal centro storico di Cles un sentiero porta al Doss del Pez, vera terrazza panoramica sulla valle. Un percorso di un chilometro e mezzo, percorribile anche con il passeggino in poco più di mezz'ora. Dall'alto della collina si possono ammirare il borgo capoluogo della valle ed il lago di Santa Giustina. 

Due passi nella storia con il sentiero che da Piazza Fiera, a Cles, porta al castello ed agli antichi rioni di Maiano e Pez. Un'ora di cammino, e relax, lungo una strada che si snoda tra i meleti, sostanzialmente pianeggiante, percorribile anche con il passeggino.

Trentino: cinque passeggiate nella natura

Passeggiata nei boschi attorno al malghetto di Tassullo fino ai campi del Roplan. La partenza è nella frazione di Mechel, un'ora di cammino in discesa (e ovviamente in salita al ritorno) con un dislivello di 150 metri tra i meleti. 

La "via del Castello" è l'antico cammino che da Dercolo, frazione di Campodenno, porta a Castel Belasi, una delle "perle" meno conosciute della valle. La camminata, in questo caso, è considerata di media difficoltà estendendosi per quasi 6 chilometri con un dislivello di circa 280 metri. 

Lungo, ma comodo, percorso di 14 chilometri tra prati e boschi: è questo il cammino che porta al poco conosciuto Castel Bragher, nella parte alta della valle chiamata Predaia. L'itinerario inizia nella frazione di Priò e, snodandosi tra stradine di campagna e forestali, incontra diversi punti panoramici. 

La visita al frutteto storico di Cles è una breve passeggiata che però porta i visitatori indietro nel tempo di quasi un secolo, quando in Val di Non si coltivavano varietà autoctone di mele oggi considerate "storiche". Il frutteto si raggiunge da una strada forestale in località Bersagio, a Cles, e si può visitare in autonomia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Val di Non: sette facili passeggiate tra boschi, castelli e meleti

TrentoToday è in caricamento