menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Stefano Sandrini

Foto di Stefano Sandrini

Parco nazionale dello Stelvio, nominati i componenti del nuovo Comitato provinciale

Il Comitato svolge una funzione importante per la condivisione delle scelte con il territorio, considerato che il Parco è gestito direttamente dalla Provincia, tramite il Servizio Sviluppo Sostenibile e Aree Protette

Il nuovo Comitato provinciale di coordinamento e indirizzo del parco nazionale dello Stelvio è stato costituito venerdì 19 febbraio. Con un provvedimento proposto dall’assessore all’ambiente Mario Tonina, la Giunta provinciale ha nominato i componenti del Comitato provinciale di coordinamento e d’indirizzo del Parco nazionale dello Stelvio, come designati dagli enti e dai soggetti che sono rappresentati al suo interno. Il Comitato è rappresentativo infatti della Provincia autonoma di Trento, dei comuni, oltre che degli enti proprietari e delle associazioni di protezione ambientale e alpinistiche.

Il Comitato svolge una funzione importante per la condivisione delle scelte con il territorio, considerato che il Parco è gestito direttamente dalla Provincia, tramite il Servizio Sviluppo Sostenibile e Aree Protette. Il Comitato provinciale di coordinamento e d’indirizzo del Parco nazionale dello Stelvio, di cui venerdì 19 febbraio sono stati nominati i componenti, è un organo consultivo, ma ha delle funzioni molto importanti, tanto che non rilascia semplicemente dei pareri, ma, tra le molteplici competenze, "esprime l'intesa" sul piano, sul regolamento e sulla perimetrazione del parco nazionale, nonché sul programma degli interventi nel Parco, lo strumento con cui si stabilisce la destinazione di tutte le risorse investite nell'area protetta.

Dopo le nomine compongono quindi il Comitato: per la Provincia l’assessore competente in materia di aree protette, MarioTonina, come componente effettivo, e il dirigente del Dipartimento competente in materia di aree protette Roberto Andreatta, come componente supplente; per il Comune di Peio Alberto Pretti e Giulia Girardi, come effettivi, e Pier Luigi Pedergnana e Flavio Chiesa, come supplenti; per il Comune di Rabbi Lorenzo Cicolini e Armando Dallavalle, come effettivi, e Martina Zanon e Elisa Iachelini, come supplenti; per il Comune di Pellizzano Francesca Tomaselli, come componente effettiva e Ennio Pangrazzi come supplente; per la Comunità della Val di Sole Guido Redolfi, come effettivo, e Marco Katzemberger come supplente; per Comuni proprietari e Consortele Piergiorgio Ruatti, come effettivo, e Teodoro Penasa, come supplente; per le Amministrazioni separate dei beni di uso civico Gianluca Zambelli, come effettivo, e Giuseppe Rizzi come supplente; per le associazioni protezionistiche Aaron Iemma, come effettivo, e Ivana Sandri, come supplente; per la Società alpinisti tridentini Sandro Magnoni, come effettivo, e Cristian Ferrari, come supplente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Attualità

Il Trentino è in zona arancione, le precisazioni di Fugatti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento