Inaugurato il nuovo parco in Viale Verona, accessibile a tutti

Parco a misura di tutti in viale Verona: speciali attrezzature consentono di accedere ai giochi anche alle persone portatrici di disabilità

Una delle aree giochi del nuovo parco

Un nuovo parco in viale Verona, per tutti. Taglio del nastro all'area giochi pensata con Anffas, la onlus che si prende cura di persone con disabilità. A prima vista sembra un parco come tutti gli altri: in verità, oltre ad essere un'oasi verde in una zona della città dove sorgono edifici industriali e commerciali, il parco in località “Prato grande”, in viale Verona a Madonna Bianca, ha un'altra particolarità: è stato pensato insieme alla Provincia e ad Anffas per essere un'area verde inclusiva e accessibile, dove chiunque possa divertirsi a prescindere dall'abilità.

In linea con l'impegno dell'Ufficio parchi e giardini nel migliorare le condizioni di inclusività e accessibilità delle aree verdi, è stato formalizzato l'accordo di collaborazione “Un parco per tutti” con l'associazione Anffas Trentino Onlus. Dalla firma ha preso il via un percorso di condivisione delle scelte progettuali, che ha portato oggi al taglio del nastro dell'area.


La riqualificazione dell'area, intitolata al conduttore televisivo Enzo Tortora, si è avvalsa anche della collaborazione del Servizio per il sostegno occupazionale e la valorizzazione ambientale della Provincia autonoma che si è fatto carico della progettazione condivisa dell'opera e della realizzazione delle opere strutturali, mentre l' Amministrazione comunale ha curato i restanti lavori, in particolare impiantistica ed installazione degli arredi e dei giochi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel parco sono state realizzate due aree gioco: per il beach volley in sabbia e per il basket in asfalto rivestito da resina acrilica. Entrambe sono protette, sui lati verso l'esterno e verso la strada, da reti parapalloni di sei metri di altezza. I viali sono stati realizzati in asfalto decolorato, con inserti di piastrelle tattili in corrispondenza delle sedute e dei luoghi utili per una segnalazione ai non vedenti. Le aree gioco per bambini sono due, pavimentate in modo da garantire l'accessibilità anche alle carrozzine, con giochi in acciaio e legno, raggruppati in base alla fascia di età degli utilizzatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

Torna su
TrentoToday è in caricamento