menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riaprono anche a Trento i parchi pubblici ma resta il divieto di assembramento

Parchi riaperti dal 4 maggio, ma non le aree gioco per bambini, i campi sportivi e lo skate park

Riaprono anche a Trento parchi e giardini pubblici: come da disposizioni del Governo i "sigilli" alle aree verdi verranno tolti a partire dalla mattinata di lunedì 4 maggio. Una novità che, sommata al "via libera" degli spostamenti a piedi (si può passeggiare e correre, da soli o in coppia purchè distanziati; le famiglie possono camminare insieme; si può uscire per accedere ad una serie di attività economiche riaperte) rischia di dare luogo a fraintendimenti.

Passeggiare si può, stazionare no. Significa che nei parchi si potrà camminare e correre, ma non stare fermi. Inoltre resterà proibito l'accesso alle aree giochi all'interno dei parchi, ai campi da calcio, da basket e da volley all'aperto, nonchè allo skate park di via Ghiaie.

Parchi riaperti: ecco la nota del Comune

Secondo quanto stabilito nel decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 26 aprile 2020, a partire da lunedì 4 maggio riaprono al pubblico i parchi e le aree cani nel Comune di Trento. L’accesso è condizionato al rigoroso rispetto del divieto di ogni forma di
assembramento, dovrà dunque essere rispettata, da parte di ogni cittadino o nucleo familiare, la distanza di sicurezza interpersonale di un metro dalle altre persone presenti nelle aree verdi. Seguendo le indicazioni impartite a livello nazionale, rimarrà vietato l'accesso alle aree giochi, che saranno opportunamente delimitate, e ai campetti da gioco (compreso lo Skate park) presenti nelle aree verdi del territorio comunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Attualità

Due nuovi vaccini anti-Covid in arrivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento