Attualità San Giuseppe / Piazza Venezia

Riaprono anche a Trento i parchi pubblici ma resta il divieto di assembramento

Parchi riaperti dal 4 maggio, ma non le aree gioco per bambini, i campi sportivi e lo skate park

Riaprono anche a Trento parchi e giardini pubblici: come da disposizioni del Governo i "sigilli" alle aree verdi verranno tolti a partire dalla mattinata di lunedì 4 maggio. Una novità che, sommata al "via libera" degli spostamenti a piedi (si può passeggiare e correre, da soli o in coppia purchè distanziati; le famiglie possono camminare insieme; si può uscire per accedere ad una serie di attività economiche riaperte) rischia di dare luogo a fraintendimenti.

Passeggiare si può, stazionare no. Significa che nei parchi si potrà camminare e correre, ma non stare fermi. Inoltre resterà proibito l'accesso alle aree giochi all'interno dei parchi, ai campi da calcio, da basket e da volley all'aperto, nonchè allo skate park di via Ghiaie.

Parchi riaperti: ecco la nota del Comune

Secondo quanto stabilito nel decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 26 aprile 2020, a partire da lunedì 4 maggio riaprono al pubblico i parchi e le aree cani nel Comune di Trento. L’accesso è condizionato al rigoroso rispetto del divieto di ogni forma di
assembramento, dovrà dunque essere rispettata, da parte di ogni cittadino o nucleo familiare, la distanza di sicurezza interpersonale di un metro dalle altre persone presenti nelle aree verdi. Seguendo le indicazioni impartite a livello nazionale, rimarrà vietato l'accesso alle aree giochi, che saranno opportunamente delimitate, e ai campetti da gioco (compreso lo Skate park) presenti nelle aree verdi del territorio comunale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riaprono anche a Trento i parchi pubblici ma resta il divieto di assembramento

TrentoToday è in caricamento