menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Noi Oss malati di Covid accusati di assenteismo, vergogna": la disputa al Don Ziglio di Levico

A scatenare la polemica il post Facebook di una delle coordinatrici

"Altra farsa al Centro Don Ziglio ora gli Oss positivi sono diventati assenteisti, vergognatevi!". È uno dei tanti commenti al post di una coordinatrice del centro residenziali per disabili, che su Facebook ha scritto: "Sono stufa di sentire polemiche, lamentele, assenteismo, paure. Noi siamo gli unici ad esserci per loro! Ed abbiamo il dovere di esserci esercitando". Dopo che molti lavoratori si sono ammalati, queste parole hanno scatenato decine di commenti indignati.

La disputa

"Noi non siamo eroi... - esordiva il messaggio pubblicato dalla donna - gli eroi sono loro: i nostri ospiti. Sono soli, non possono stare con i loro familiari, non possono vedere nessuno, non possono uscire e fare un passeggiata, non possono condividere i momenti di convivialità con i loro amici. Ma loro sono angeli... sorridono e non si lamentano mai. E sapete qual è la mia unica paura? Che si sentano soli. E io voglio esserci sempre per loro. Con il solito sorriso".

A suscitare le reazioni di rabbia di tanti utenti del social è stato soprattutto il riferimento al presunto assenteismo dei dipendenti della struttura, dove sono moltissimi gli operatori ad essesi ammalati di coronavirus. All'inizio di aprile il consigliere provinciale Filippo Degasperi aveva presentato un'interrogazione chiedendo che il Centro Don Ziglio venisse indagato per le omissioni e i ritardi di cui si sarebbe reso responsabile nel far fronte all'emergenza Covid 19, divenendo uno dei principali focolai della Valsugana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento