Attualità

Ospedale di Tione, l'assessore Segnana rassicura: "Nuovo primario in arrivo la prossima settimana"

La replica dopo le polemiche per la carenza di anestesisti: "Rafforzeremo i presidi nelle valli"

Nuovo primario in arrivo per il reparto di rianimazione dell'ospedale di Tione. Lo conferma l'assessore provinciale alla salute Stefania Segnana, che in una nota dell'ente replica così alle polemiche che erano nate per evidenziare la carenza di medici, soprattutto anestesisti.

"Apss ha appena completato le procedure concorsuali per l’individuazione del direttore dell’Unità operativa di anestesia e rianimazione dell’ospedale di Tione, selezione che era stata bandita a metà aprile con scadenza di presentazione delle domande fissata per il 30 maggio scorso" ha detto l'assessore.

I colloqui con i candidati si sono svolti il 6 luglio e la settimana prossima l'Azienda provinciale per i servizi sanitari procederà al conferimento dell’incarico per la copertura del posto vacante per pensionamento del precedente direttore.

"Fin da subito - spiega la Segnana - ci siamo attivati per affrontare la carenza di anestesisti dell'Ospedale di Tione, da un lato con il concorso bandito in primavera, dall'altra con un altro concorso, che scade proprio oggi (venerdì ndr), per l'assunzione di medici anestesisti e rianimatori. L'obiettivo è quello di rafforzare i presidi sanitari delle valli trentine, la nostra attenzione alle valli e ai centri montani non è mai venuta meno e anzi è uno dei precisi impegni di questo esecutivo".

E sul trasferimento di un altro anestesista, che renderebbe ancora più sguarnito il reparto, l'assessore precisa: "I medici anestesisti in servizio attualmente all'ospedale di Tione sono due, sebbene sia vero che uno ha preso un incarico a Bolzano, è altresì vero che è stata differita l'aspettativa fino alla metà di settembre, proprio per dare continuità attraverso un sostituto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale di Tione, l'assessore Segnana rassicura: "Nuovo primario in arrivo la prossima settimana"

TrentoToday è in caricamento