Orsa JJ4: il Tar boccia anche l'ordinanza di cattura

Dopo aver sospeso l'ordinanza di abbattimento ora il Tribunale amministrativo ha accolto il ricorso di due associazioni animaliste anche contro la seconda ordinanza

Dopo aver detto 'no' all'abbattimento dell'orsa JJ4 ora il Tar sospende anche l'ordinanza di cattura. Ne danno notizia Oipa ed Enpa, le due associazioni animaliste nazionali che avevano immediatamente impugnato entrambe le ordinanze.

Dopo l'annullamento della prima ordinanza, infatti, il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti ne aveva emanata una seconda, che prevedeva non più l'abbattimento ma la "cattura per captazione permanente", ovvero un "ergastolo", per l'orsa che tutt'ora è libera nei boschi della Val di Non con i suoi tre cuccioli. Fino a ieri era ricercata, da oggi non lo è più.

Le due associazioni animaliste hanno impugnato anche la stessa ordinanza per l'orso M57, attualmente rinchiuso nel recinto del Casteller. Si attende la discussione in aula, alla quale dovrebbe essere convocato lo stesso Fugati, fissata per l'8 ottobre. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

Torna su
TrentoToday è in caricamento