Attualità Avio

Avio, opere pubbliche per oltre 4 milioni di euro: confronto tra il presidente Fugatti e l’amministrazione comunale

Tre gli interventi: la pista ciclopedonale lungo l’Adige, la rotatoria all’entrata dell’abitato di Sabbionara e la messa in sicurezza della provinciale 90

Numerose le opere pubbliche in progetto ad Avio per il 2021 e in merito alle quali il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti ha discusso con il primo cittadino di Avio Ivano Fracchetti e il vicesindaco Alvise Salvetti, alla presenza del dirigente generale dell’Agenzia provinciale per le opere pubbliche Luciano Martorano, il dirigente generale del Dipartimento protezione civile, foreste e fauna Raffaele De Col e il responsabile dell’Ufficio infrastrutture e ciclopedonali Sergio Deromedis. 

Pista ciclopedonale lungo l’Adige

Per il collegamento ciclopedonale tra il percorso della Val d’Adige e la provincia di Verona, sono stanziati 485mila euro sul Documento di programmazione settoriale. Gli interventi riguarderanno entrambe le direttrici delle ciclabili che si sviluppano verso Dolcé (sinistra Adige) e Belluno Veronese (destra Adige). Per garantire il collegamento in destra Adige, l’ipotesi sul tavolo è quella di realizzare un sottopasso alla strada provinciale 90, mentre fino alla stessa provinciale i ciclisti si possono servire del tratto realizzato nell’ambito dei lavori di ristrutturazione del ponte sull’A22. Per i 1.500 metri rimanenti per il collegamento alla ciclabile di Dolcé, in sinistra Adige, la Provincia ritiene che, una volta superato il ponte sull'Adige utilizzando la strada esistente, si possa proseguire utilizzando la strada comunale tra il fiume e la ferrovia del Brennero: in questo modo le due ruote sarebbero separate dai grandi flussi della statale 12.
 

Rotatoria all’entrata dell’abitato di Sabbionara

Provincia e Comune hanno inoltre raggiunto l’accordo per la realizzazione di una rotatoria all’ingresso dell’abitato di Sabbionara, tra via al Parco e via Morielle, occupando una porzione del parcheggio pubblico esistente. L’opera di sistemazione viabilistica e messa in sicurezza all'ingresso dell'abitato sulla provinciale 90 è finanziata per 600mila euro, secondo quanto previsto dal Documento di programmazione settoriale. La nuova rotatoria avrà un raggio interno di 10 metri con l’aggiunta di un anello sormontabile di 2 metri, con il duplice scopo di ridurre la velocità dei veicoli in ingresso e permettere l’inversione di quanti sono diretti in via Morielle, nel centro abitato.
 

Messa in sicurezza della provinciale 90

Per la prima tranche dei lavori di sistemazione e la messa in sicurezza della provinciale 90 nell’abitato di Mama, è prevista l’ultimazione entro il mese di giugno. I lavori prevedono allargamento, muri e pavimentazione provvisoria della strada, oltre a marciapiede e sottoservizi, per i quali la Provincia ha previsto un finanziamento di 1,64 milioni di euro. I lavori di completamento avranno inizio presumibilmente nel corso dell’estate del 2021: l’appalto è in corso e gli espropri andranno avviati, per un finanziamento di 475mila euro. Infine, l'allargamento e le rettifiche viabilistiche tra Avio e il paese di Mama sulla provinciale 90, costerà 1,5 milioni di euro. I lavori previsti dal progetto definitivo riguardano due tratti della strada, ritenuti particolarmente a rischio: il cosiddetto "Intervento sud" interessa l'arteria dal chilometro 1,489 al 1,845; l'Intervento nord dal chilometro 2,760 al 3,550.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avio, opere pubbliche per oltre 4 milioni di euro: confronto tra il presidente Fugatti e l’amministrazione comunale

TrentoToday è in caricamento