rotate-mobile
Il caso / Centro storico

Abbattimento dell’olmo di piazza Fiera, lo sfogo di Stanchina arriva sui social

Il vicesindaco si scaglia contro certi commenti: “Siete gli stessi che quando l’albero cade denunciate il comune?”

L’abbattimento dell’olmo di piazza Fiera a Trento non ha lasciato indifferente la città. Un atto resosi purtroppo necessario a causa delle compromesse condizioni dell’albero che, come aveva comunicato il Comune, verrà sostituito.

Che i trentini fossero affezionati a quella presenza verde nel pieno centro cittadino era cosa nota ma, oltre al dispiacere per l’abbattimento, è serpeggiato anche parecchio malumore sui social network all’uscita della notizia.

Commenti che hanno generato lo sfogo, sempre social, del vicesindaco di Trento Roberto Stanchina.

Su Facebook Stanchina ha scritto: “Pensate davvero che si tagli una pianta di quel valore e di quelle dimensioni senza una perizia e senza sapere se può essere salvata o senza verificare davvero tutto il verificabile??? Ma voi, esperti in botanica siete poi gli stessi, esperti in sicurezza che quando l’albero cade e fa danni o peggio ancora ammazza o ferisce qualcuno denunciate il comune? O il Sindaco...o l’assessore??? Ebbene siccome sono sicuro siete gli stessi, vi dico che la decisione assieme ai tecnici l’ho presa anche io sul posto e me ne assumo tutte le responsabilità. Anche quella di aver probabilmente evitato problemi ben più grandi”.

Stanchina, postando alcune foto delle condizioni dell’olmo prima dell’abbattimento, ha poi aggiunto: “Appena ho la perizia scritta ben volentieri pubblico tutto. Sappiate però che l’apparato radicale era compromesso e già sradicato e che la pianta presentava numerose profonde crepe alla base e un’inclinazione già molto importante . Ricordo a tutti che la stessa toccava con le fronde le mura. Guardate ora”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbattimento dell’olmo di piazza Fiera, lo sfogo di Stanchina arriva sui social

TrentoToday è in caricamento