Martedì, 27 Luglio 2021
Attualità

Oca egiziana a Riva del Garda, era di una donna e si era allontanata: restituita

La specie viene considerata invasiva in diverse parti del mondo dove è aliena

L'animale

L'oca egiziana che era stata avvistata a metà gennaio sulle spiagge di Riva del Garda è stata catturata e restituita alla sua legittima proprietaria. Segnalato da Karol Tabarelli de Fatis, assistente tecnico scientifico del Muse, su 'iNaturalist' dopo l'osservazione di Fabrizio Bona, l'animale appartiene a un'allevatrice della zona, che in totale ha quattro esemplari, e si era allontanato.

Dopo essere stati allertati il Centro Recupero Avifauna Selvatica, la Pat e la Stazione Forestale di Riva del Garda si sono attivati per recuperare l'oca e portarla alla sua proprietaria che ne aveva segnalato la scomparsa al Muse dopo aver letto del suo avvistamento.

L'oca egiziana

L'oca egiziana è un uccello della famiglia degli Anatidi originario dell'Africa. L'animale, le cui dimensioni oscillano tra i 60 e i 70 centimetri circa, presenta piumaggio grigio e camoscio-rossiccio e ha sottogola e collo bianco-grigi e area perioculare e attaccatura del becco marrone scuro; le ali sono brune con bande verdi e bianche; le zampe, il becco e gli occhi arancio intenso. 

L'Egyptian Goose è diffusa in un vasto areale dell'Africa subtropicale; sugli altopiani etiopi sono presenti alcuni gruppi che vivono a un'altitudine di 4000 metri. Anche in Inghilterra esiste una popolazione stanziale che si aggira attorno ai 600 individui.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oca egiziana a Riva del Garda, era di una donna e si era allontanata: restituita

TrentoToday è in caricamento