rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Attualità

Assoutenti chiede l'obbligo vaccinale e lancia una petizione

Assoutenti: "Necessità di una 'legislazione' di emergenza sanitaria in grado di contrastarne la diffusione e che il vaccino ha dato prova di grande efficacia nella riduzione del contagio e nel contenimento degli esiti sulla salute dei contagiati"

Assoutenti vuole l'obbligo vaccinale universale e lo ha fatto sapere con una petizione su change.org. L'associazione dei consumatori italiana riconosciuta dal Governo e che dall'82 è impegnata nella protezione dei consumatori per garantire l’accesso ai servizi pubblici, quali i trasporti, la sanità e gli altri erogati dalla Pubblica Amministrazione e da soggetti privati fa sentire la sua voce e si schiera a favore del vaccino promuovendo una raccolta firme per proporne l'obbligatorietà. "Siamo indipendenti e non percepiamo fondi né alcun tipo di finanziamento da lobby o aziende interessate dal fenomeno vaccinazione" scrivono quelli di Assoutenti. "Si è liberi tutti insieme, tutti insieme liberiamoci dal Covid".

I destinatari della petizione sono il presidente del Consiglio Mario Draghi, quello della Camera Roberto Fico, Elisabetta Casellati per il Senato e il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Lo scopo della petizione dichiarato da Assoutenti è quello di introdurre con legge dello Stato "l’obbligo vaccinale universale anti Covid19 al fine di tutelare la salute pubblica".

"Visti ottimi risultati che la campagna vaccinale sta conseguendo in numero di aderenti, riduzione del rischio di contagio e ricorso alle cure mediche, riduzione dei decessi e danni permanenti alla salute tra i vaccinati;

Ritenuta la necessità che il protocollo vaccinale preveda la massima applicazione del principio di precauzione nei confronti di persone in condizioni critiche o con particolari patologie;

Considerata la necessità che lo Stato risarcisca e indennizzi le vittime di episodi di reazioni avverse gravi che ne provocano il decesso o siano causa di danni invalidanti temporanei e/o permanenti;

Considerata l'opportunità di superare qualsiasi conflitto giudiziario, politico e sociale causato dall'estensione del green pass a quasi tutti i cittadini;

Ulteriormente considerata la particolare e grave situazione pandemica evidenzia la necessità di una “legislazione” di emergenza sanitaria in grado di contrastarne la diffusione e che il vaccino ha dato prova di grande efficacia nella riduzione del contagio e nel contenimento degli esiti sulla salute dei contagiati;

Chiedono

fanno appello alle massime autorità dello Stato affinché si adoperino per favorire la presentazione, approvazione e promulgazione di una Legge che introduca l'obbligo vaccinale universale Anticovid-19 in Italia , che preveda rigorosi protocolli vaccinali a tutela della salute della persone sottoposte a tale obbligo e forme di indennizzo per i vaccinati con reazioni avverse gravi e gravissime (invalidità temporanee, permanenti, morte)".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assoutenti chiede l'obbligo vaccinale e lancia una petizione

TrentoToday è in caricamento