rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Montagna / Spiazzo

Il rifugio alpino Mandron è pronto: eccolo nella sua nuova veste

Sono finiti i lavori di ammodernamento della struttura Sat. Sabato è stata inaugurata

Inaugurato il nuovo rifugio Mandron, come è stato chiamato in occasione della cerimonia di presentazione dei lavori che hanno permesso l’ammodernamento della struttura Sat, che si è tenuta nel fine settimana.

Al rifugio erano presenti: la presidente SAT, Anna Facchini; le vicepresidenti SAT, Iole Manica ed Elena Guella; il presidente della commissione rifugi SAT, Sandro Magnoni; una rappresentanza di consiglieri SAT;  le delegazioni locali di SAT; autorità e istituzioni locali; le maestranze che hanno lavorato alla ristrutturazione del rifugio. E naturalmente il gestore del rifugio Davide Gallazzini e la sua famiglia, in particolare Carlo e Flavia che da 43 anni sono presenti nella struttura.

Nuovo rifugio Mandron

Nei dettagli il progetto ha interessato l’adeguamento della struttura alla norma antincendio, anche con il ricavo di nuove uscite di evacuazione; è stata aumentata la capacità della sala da pranzo adeguandola al numero dei posti letto (90 posti); è stata migliorata la fruibilità/vivibilità del rifugio attraverso la realizzazione nel piano sottotetto di piccole stanze al posto della grande camerata; sono stati ricavati nuovi servizi igienici, sia per la sala da pranzo, sia per le stanze; in generale è stato effettuato un efficientamento generale dell’involucro attraverso la coibentazione delle pareti verticali, della copertura e sostituzione dei serramenti. L’importo complessivo dei lavori ammonta a un milione e 270mila euro, con contributo del Servizio Turismo Pat dell’80%.

I lavori sono iniziati il 5 luglio del 2021 e dopo la sospensione invernale da novembre 2021 a giugno 2022, sono ripresi per poi essere ultimati lo scorso 29 luglio. L’appalto generale delle opere è stato affidato alla ditta Dallapè Costruzioni. A Livio Noldin, progettista Ufficio Tecnico Sat è stata affidata la direzione dei lavori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il rifugio alpino Mandron è pronto: eccolo nella sua nuova veste

TrentoToday è in caricamento