Alle Albere un museo su Scienza e Filosofia, il presidente del Muse: "Abbiamo già una mostra"

Confermata l'idea di dare spazio anche al Muse all'interno del palazzo cinquecentesco, rimasto chiuso per un decennio

Un museo dedicato a Scienza e Filosofia al Palazzo delle Albere. L'idea era nell'aria da un po', ed aveva anche scatenato un battibecco mediatico tra il presidente del Mart, Vittorio Sgarbi, e quello del Muse Stefano Zecchi, ma ora c'è la conferma ufficiale. Nel frattempo però si è venuta a creare un'altra incertezza, quella riguardo al ruolo del presidente, che la settimana scorsa ha annunciato la sua candidatura a sindaco di Venezia. E' del resto in buona compagnia visto che il suo omologo Sgarbi, oltre ad essere sidaco di Sutri e parlamentare, è stato anche eletto consigliere regionale di Forza Italia in Emilia Romagna.

Muse: numeri da record, ma i lavoratori sono precari

La notizia arriva proprio da Zecchi che, tramite un comunicato stampa ufficiale della Provincia, annuncia: "Aspettiamo il trasferimento finanziario previsto e da lì avvieremo il progetto esecutivo, siamo già avanti con il concept della mostra”. Sarà dunque una mostra dedicata al rapporto tra Scienza e Filosofia a sancire la definitiva assegnazione di un piano del palazzo cinquecentesco al vicino Muse. 

All'interno del Palazzo delle Albere trova già spazio una mostra d'arte dedicata al pittore trentino Tullio Garbari. Un piano dell'edificio continuerà dunque ad essere gestito dal museo d'arte e dal suo vulcanico presidente Sgarbi, che aveva fortemente criticato il progetto di assegnazione al Muse della parte restante. 

Zecchi ha parlato di una "decisione salomonica" della Provincia: quella di dividere il palazzo tra Mart e Muse. "Un'idea di condominio complessa" ha aggiunto, rivolto ai consiglieri provinciali della Quinta Commissione. Si è poi parlato del progetto del planetario, promesso dall'allora governatore Rossi alla vigilia delle elezioni e poi accantonato dalla nuova Giunta anche in base ad un parere negativo del Servizio Beni Culturali. "Dovete riprendere in mano la questione - ha detto Zecchi - perchè il planetario serve ai bambini per guardare il cielo, perché non si fissino su questa piccola terra". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Le Albere sono un simbolo di Trento che appartiene a tutti - ha detto il presidente del Muse -. La struttura è unica e merita tutta l’attenzione possibile: il nuovo museo dedicato al rapporto fra Scienza e Filosofia sarà uno stimolo importante per valorizzarla al meglio, con una promozione significativa per l’intero territorio trentino”, ha detto l’assessore.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali: i risultati in tutti i Comuni

  • Elezioni comunali 2020: lo spoglio in diretta

  • Rovereto, Valduga va al ballottaggio con Zambelli

  • Elezioni comunali Trento 2020, Exit Poll: Ianeselli oltre il 51%

  • Riva del Garda, al ballottaggio Mosaner e Santi, una manciata di voti separano i due candidati

  • Referendum in Trentino: ecco i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento