Capri-Napoli, la trentina Arianna Bridi stabilisce un nuovo record

L'atleta trentine delle Fiamme Oro detta legge alla 55esima edizione della Maratona del Golfo e stabilisce un nuovo record.

Instagram / Arianna Bridi

Nuovo record per la trentina Arianna Bridi, nuotatrice di 24 anni, alla 55esima edizione della Maratona del Golfo che si è disputata sabato 5 settembre a Napoli. Un successo, quello di Bridi che ha lasciato il segno, perché dopo 6 anni ha riscritto la storia di questa competizione, battendo il record stabilito nel 2014 dall'atleta kazako Vitaly Khudyakov. L'atleta delle Fiamme Oro è salita sul podio grazie a un record di 6.04.26.7, battendo la brasiliana Ana Marcela Cunha. Inoltre, ha preceduto tutti gli uomini, regolati dall'olandese Marcel Schouten, primo allo sprint con il tempo di 6.05.07.1 su Matteo Furlan e Alessio Occhipinti. «È stato lui (l'allenatore Fabrizio Antonelli ndr) ad indicarmi la rotta da seguire, quella verso Nisida - racconta Bridi ad Ansa -. Una felice intuizione visto che ad ogni bracciata sentivo il mare che mi spingeva e aiutava la nuotata».


Grandi soddisfazioni anche per la staffetta degli atleti della nazionale italiana assoluta e paralimpica, Gregorio Paltrinieri, Domenico Acerrenza, Martina Grimaldi, Simone Ercoli, Giulia Gabbrielleschi, Martina De Memme, Vittorio Abete, Roberto Pasquini e Giuseppe Spatola. «Si è trattata di una bella esperienza, che mi ha permesso di nuotare insieme ai compagni di nazionale ma soprattutto insieme ai nuotatori della nazionale paralimpica, con i quali ci siamo scambiati consigli e suggerimenti nei momenti in cui eravamo in barca mentre altri erano impegnati nelle frazioni in acqua - spiega Paltrinieri ad Ansa -. Un futuro alla Capri-Napoli? Non nascondo che l'idea mi piace, certo non nell'immediato, ma ritengo possa essere un mio obiettivo».

La competizione Capri-Napoli è considerata la più antica maratona tra i circuiti del nuoto in acque libere della Fina (Federazione Italiana Nuoto). Da ventotto anni, la Capri-Napoli assegna su gara unica il titolo mondiale delle lunghe distanze. È diventata la tappa finale del circuito mondiale FINA Ultramarathon Swim Series. La gara di nuoto di fondo si disputa nell'affascinante golfo partenopeo, che normalmente parte da Marina Grande a Capri ed arriva presso il lungomare di Napoli, sviluppandosi su una distanza di 36 km. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

  • Schianto tra auto nella notte: gravi tre ragazzi

  • Tragedia a Preore, auto esce di strada: è deceduta una persona

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

Torna su
TrentoToday è in caricamento