menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Instagram / Arianna Bridi

Instagram / Arianna Bridi

Capri-Napoli, la trentina Arianna Bridi stabilisce un nuovo record

L'atleta trentine delle Fiamme Oro detta legge alla 55esima edizione della Maratona del Golfo e stabilisce un nuovo record.

Nuovo record per la trentina Arianna Bridi, nuotatrice di 24 anni, alla 55esima edizione della Maratona del Golfo che si è disputata sabato 5 settembre a Napoli. Un successo, quello di Bridi che ha lasciato il segno, perché dopo 6 anni ha riscritto la storia di questa competizione, battendo il record stabilito nel 2014 dall'atleta kazako Vitaly Khudyakov. L'atleta delle Fiamme Oro è salita sul podio grazie a un record di 6.04.26.7, battendo la brasiliana Ana Marcela Cunha. Inoltre, ha preceduto tutti gli uomini, regolati dall'olandese Marcel Schouten, primo allo sprint con il tempo di 6.05.07.1 su Matteo Furlan e Alessio Occhipinti. «È stato lui (l'allenatore Fabrizio Antonelli ndr) ad indicarmi la rotta da seguire, quella verso Nisida - racconta Bridi ad Ansa -. Una felice intuizione visto che ad ogni bracciata sentivo il mare che mi spingeva e aiutava la nuotata».


Grandi soddisfazioni anche per la staffetta degli atleti della nazionale italiana assoluta e paralimpica, Gregorio Paltrinieri, Domenico Acerrenza, Martina Grimaldi, Simone Ercoli, Giulia Gabbrielleschi, Martina De Memme, Vittorio Abete, Roberto Pasquini e Giuseppe Spatola. «Si è trattata di una bella esperienza, che mi ha permesso di nuotare insieme ai compagni di nazionale ma soprattutto insieme ai nuotatori della nazionale paralimpica, con i quali ci siamo scambiati consigli e suggerimenti nei momenti in cui eravamo in barca mentre altri erano impegnati nelle frazioni in acqua - spiega Paltrinieri ad Ansa -. Un futuro alla Capri-Napoli? Non nascondo che l'idea mi piace, certo non nell'immediato, ma ritengo possa essere un mio obiettivo».

La competizione Capri-Napoli è considerata la più antica maratona tra i circuiti del nuoto in acque libere della Fina (Federazione Italiana Nuoto). Da ventotto anni, la Capri-Napoli assegna su gara unica il titolo mondiale delle lunghe distanze. È diventata la tappa finale del circuito mondiale FINA Ultramarathon Swim Series. La gara di nuoto di fondo si disputa nell'affascinante golfo partenopeo, che normalmente parte da Marina Grande a Capri ed arriva presso il lungomare di Napoli, sviluppandosi su una distanza di 36 km. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento